Sarnico, parchi vietati ai cani L’Enpa non ci sta: ricorso al Tar

Sarnico, parchi vietati ai cani
L’Enpa non ci sta: ricorso al Tar

Nel mirino il divieto di accesso ai cani e ad altri animali in tre location nella dozzina di aree, fra lidi e parchi a Sarnico, regolamentate da un nuovo codice comunale approvato in Consiglio comunale nella primavera scorsa.

L’Enpa, l’Ente nazionale protezioni animali con sede a Roma, ma attiva sull’area lago, non ci sta e in questi giorni ha presentato ricorso contro il Comune lacustre davanti al Tribunale amministrativo regionale, sezione staccata di Brescia.

L’obiettivo dell’associazione animalista è arrivare all’annullamento previa sospensione cautelare della delibera comunale dell’aprile di quest’anno che, attraverso un nuovo regolamento comunale, aveva introdotto il divieto di accesso ai cani al lido «Nettuno», al parco «Plan de Cuques» e al parco «Moscatello». Si tratta quindi di un ricorso «atto II», dopo quello avanzato e vinto dall’Enpa nell’autunno dello scorso anno.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’11 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA