Scalo di Orio, esplosione di negozi Da 38 a 51. E c’è un salone di bellezza

Scalo di Orio, esplosione di negozi
Da 38 a 51. E c’è un salone di bellezza

Per la prima volta in Italia all’interno di uno scalo aeroportuale, nella nuova area terminal di Orio al Serio, inaugurata lunedì 25 maggio, è stato realizzato un salone di bellezza, gestito dalla società bergamasca Beauty Gate.

In negozio Alberto Calabria, di Cividate al Piano, che offre taglio e piega, manicure e massaggi anti jet-lag con tanto di app, realizzata dalla società orobica HairCloud e che si collega direttamente con lo scalo per prenotare il servizio e rispettare i tempi di volo.

Tra le nuove proposte anche un servizio che già funziona invece in scali internazionali come Linate e Malpensa: si chiama «Ritira lo shopping’» Permette di acquistare prima di partire e ritirare al ritorno dal viaggio. I pacchetti sono conservati direttamente allo scalo per evitare bagagli a mano inutili.

In pratica il nuovo terminal è stato trasformato in una sorta di centro commerciale all’interno dell’aeroporto. Le attività commerciali nello scalo sono passate da 38 a 51, anche se non tutti i negozi sono ancora pronti ad alzare la saracinesca. Tra i marchi si registrano i bergamaschi Trussardi Jeans, Perofil, Save My Bag, inoltre sono presenti Disegual, Furla, Camomilla, Pinko, Max Mara, Liu Jo, Nau, Fedon, Jadea. In apertura anche gli angeli di Victoria’s Secret, la cui gestione è stata affidata al gruppo Percassi. Sul fronte della ristorazione presenti McDonald’s, Delice Maison e Panino Giusto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA