Martedì 26 Agosto 2014

Scatta l’aumento delle tariffe

Dal 1° settembre bus a +0.81%

Studenti all'uscita dalla scuola
(Foto by Bedolis)

Scatterà anche per il trasporto pubblico extraurbano, come già deciso per Atb e per i treni, l’adeguamento al rialzo delle tariffe a partire dal 1° settembre. Le modifiche tariffarie nascono dall’annuale delibera emanata a inizio agosto dal Pirellone, che quantifica i possibili ritocchi sulla base della variazione Istat del costo della vita e del raggiungimento di alcuni obiettivi di qualità del trasporto pubblico locale.

Così, per il 2014 il valore definito da Regione per le variazioni è del +0,61%, a cui la Provincia aggiungerà un ulteriore 0,2% che si era scelto di non applicare lo scorso anno. Chi usufruisce dei mezzi dei consorzi di Bergamo Trasporti, dunque, si vedrà introdurre su biglietti e abbonamenti un ritocco complessivo del +0,81%. Che dovrebbe corrispondere in linea generale a pochi centesimi per i ticket e a un massimo di alcuni euro per gli abbonamenti annuali. Prima però bisogna attendere l’ok della Giunta di Via Tasso, che dovrebbe arrivare nella seduta di domani (portando poi a possibili ritocchi «in corsa» anche dei prezzi degli abbonamenti annuali, che da ieri sono in vendita).

Si stanno ancora facendo le valutazioni del caso, invece, sul tema dell’integrazione tariffaria per gli studenti che acquistano sia un abbonamento extraurbano, sia uno per l’area urbana. Fino allo scorso anno, Provincia e Comune di Bergamo garantivano, ciascuno per la parte di propria competenza, uno sconto che riducesse la spesa complessiva per le famiglie. Via Tasso ci aveva messo un anno fa 135 mila euro, ma con i tagli dell’ultimo periodo, si sta cercando di capire se sia possibile mantenere quella somma. L’obiettivo è riuscirci, ma per certezze su questi titoli di viaggio cumulativi bisognerà attendere qualche giorno.

Intanto sono partite le campagne abbonamenti di Sab e Locatelli-Tbso. In serata, Sab ne aveva già venduti circa 400. Oltre all’opportunità di comprare online, sono tre gli sportelli aperti all’autostazione di Bergamo, cui si aggiungono da oggi i due di Clusone e da domani altri due a Zogno. Al via anche le vendite di Locatelli e Tbso, negli uffici di via Furietti 17 a Bergamo e di via Toscanini 6 a Bonate Sopra. Parte domani, invece, la campagna della Sai Treviglio, con possibilità di acquisto negli uffici di Fara Gera d’Adda o via web.

© riproduzione riservata