Scopre i ladri durante il raid in discoteca Agente aggredito con un’asse di legno

Scopre i ladri durante il raid in discoteca
Agente aggredito con un’asse di legno

Colpo sventato al «Setai» di Orio al Serio. Una guardia giurata ha sorpreso due malviventi sul retro del locale: quando ha intimato l’alt un terzo complice lo ha colpito alla schiena con una tavola di legno. Dopo l’aggressione il trio è fuggito a mani vuote. Forte contusione per l’agente, ma non è in gravi condizioni.

Tutto è successo poco dopo le 11,30 del 28 dicembre, quando alla centrale operativa dell’istituto «Sorveglianza Italiana» è arrivato un allarme di intrusione dalla discoteca «Setai» di via Portico a Orio al Serio. Sul posto è intervenuta una pattuglia che si trovava già in zona: il maresciallo Mirko Rossi è sceso dall’auto ed è andato a controllare gli accessi del locale, mentre il collega è rimasto di copertura all’esterno. Secondo le prime ricostruzioni, quando Rossi è arrivato sul retro ha sorpreso due ladri mentre tentavano di forzare una porta secondaria. Avevano anche un carrello da supermercato, che probabilmente volevano utilizzare per portare la refurtiva fuori dal locale.

L’asse spezzata

L’asse spezzata
(Foto by Colleoni)

L’agente ha estratto la pistola e ha intimato loro di non muoversi, ma pochi istanti dopo è stato sorpreso alle spalle da un terzo malvivente, sbucato all’improvviso da un magazzino con in mano un’asse di legno, con la quale ha colpito alla schiena il vigilante. Il colpo è stato piuttosto forte, tanto che l’asse si è spezzata e la guardia giurata è caduta a terra, dolorante. Il trio è così riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce.

Rossi dopo l’aggressione

Rossi dopo l’aggressione

L’agente della vigilanza è stato soccorso dal collega: ha riportato una forte contusione alla schiena, ma fortunatamente non è nulla di preoccupante. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri per gli accertamenti del caso. Sono stati sequestrati alcuni arnesi da scasso.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA