Martedì 23 Settembre 2014

Seriate, il Comune spedisce a casa

i modelli per pagare Tasi e Tari

Aliquote al minimo di legge e niente code agli sportelli comunali. Il modello di pagamento della Tasi e della Tari a Seriate arriva direttamente nelle case, a partire da fine settembre.

I cittadini riceveranno tramite servizio postale ordinario un plico comprensivo sia dei modelli F24 per il pagamento per l’anno 2014 della Tasi, nuovo tributo sui servizi indivisibili la cui aliquota è stata mantenuta all’1 per mille, il minimo di legge, e il saldo della Tari, la tassa sui rifiuti che ha sostituito il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, prima Tares.

Alle persone giuridiche (società, associazioni, fondazioni, ect) sarà invece spedito solo il modello relativo al pagamento del saldo della Tari, lasciando a loro il compito di calcolare il pagamento della Tasi.

«L’amministrazione comunale di Seriate - recita una nota del Comune - è uno dei pochi enti locali che invia i modelli di pagamento nelle case per facilitare i seriatesi, evitando code negli uffici e disagi. Inoltre è tra i pochi comuni bergamaschi ad avere mantenuto l’aliquota al minimo, seguendo la logica del fare pagare poco tutti. Se avessimo accolto la richiesta delle minoranze di alzare l’aliquota per usufruire di detrazioni sulle fasce meno abbienti, la Tasi sarebbe aumentata del 100%, salendo almeno al 2 per mille. Ma la crisi economica ha colpito molte famiglie, pertanto, per scelta politica, abbiamo mantenuto la tassa al minimo consentito», dichiara il sindaco Cristian Vezzoli, confrontando le aliquote di altri comuni di media grandezza quali Caravaggio, con Tasi al 2,4 per mille, Albino al 2,5 per mille come Orio al Serio, Treviglio al 2 per mille, Bergamo al 3,2 per mille.

Per il pagamento della Tasi, il modello F24 potrà essere presentato in qualsiasi sportello bancario oppure negli uffici postali entro le seguenti date:

1. prima rata entro il giovedì 16 ottobre

2. seconda rata entro martedì 16 dicembre

Qualora si optasse per il versamento in unica soluzione, si possono usare entrambi i modelli F24 e pagare entro il 16 ottobre.

Il pagamento della Tari, divisa invece per persone fisiche e giuridiche, potrà essere effettuato in qualsiasi sportello bancario o negli uffici postali entro martedì 16 dicembre 2014.

© riproduzione riservata