Mercoledì 10 Ottobre 2012

Sferra un pugno a un poliziotto
Senegalese condannato a 4 mesi

È stato condannato a quattro mesi con la condizionale il venditore abusivo senegalese che lunedì 8 ottobre a Treviglio ha sferrato un pugno a un agente della polizia locale che lo aveva fermato per un controllo.

Il trentenne, clandestino, è stato giudicato per direttissima e quindi ritenuto colpevole per il reato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è accaduto lunedì poco prima di mezzogiorno, in via Caravaggio, nelle vicinanze dell'ospedale cittadino. Ed è proprio dal piazzale della struttura ospedaliera che l'africano, F.B, queste le iniziali, poco prima si era spostato forse con l'intento di evitare eventuali controlli da parte degli agenti che si trovavano in zona. Una mossa che però non è servita. Il senegalese è stato infatti avvicinato dalla pattiglia con a bordo i due agenti.

Alla richiesta di fornire generalità e mostrare i documenti il venditore abusivo si è innervosito, dapprima alzando la voce per giustificare l'assenza del permesso di soggiorno e poi iniziando a spintonare uno degli agenti. Quando il senegalese si è accorto che non aveva possibilità di sfuggire al controllo ha sferrato un pugno in faccia all'agente, venendo poi definitivamente bloccato dall'altro componente della pattuglia. L'agente colpito è stato poi visitato e medicato al pronto soccorso del vicino ospedale e infine dimesso con 10 giorni di prognosi.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata