Giovedì 08 Maggio 2014

Si sente male nell’atrio di casa

Batte la testa, 63enne gravissimo

Un’automedica
(Foto by FotoBerg)

Ha avuto un arresto cardiaco mentre si trovava nell’atrio della palazzina di casa, in via Broseta 56 a Bergamo. È gravissimo un uomo di 63 anni che si è sentito male a causa di un infarto, ha perso conoscenza ed è poi caduto a terra picchiando la testa. L’uomo non si è più ripreso e a soccorrerlo è stata la barista di un locale vicino che si affaccia proprio sull’edificio dove si è verificato il malore.

Il fatto è successo giovedì 8 maggio intorno alle 14. La donna, esperta di pratiche di soccorso, per 15 minuti gli ha praticato il massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo del 118, giunto sul posto venti minuti dopo. Le condizioni del 63enne paiono molto gravi e, intubato e ancora in arresto cardiaco, l’uomo è stato trasferito all’ospedale di Bergamo dove è ricoverato in prognosi riservata.

© riproduzione riservata