Siccità, allarme in 34 comuni E il caldo manda in tilt Celadina

Siccità, allarme in 34 comuni
E il caldo manda in tilt Celadina

La siccità colpisce duro e piangono le sorgenti della Bergamasca. Mai così come da vent’anni a questa parte, le sorgive che alimentano gli acquedotti di Uniacque vedono volumi in picchiata. Nel quartiere Celadina di Bergamo, invece, il picco dei consumi elettrici a causa del caldo ha provocato un blackout di 2 ore.

Ma Nossana addirittura dimezza la sua portata, anzi di più: da 2.000 al secondo, ora ne scendono 910. E al contrario, visto il caldo, se di acqua ce n’è poca, di acqua se ne usa sempre più. Così per 34 comuni è scattata l’allerta: i consumi vanno contenuti, dimentichiamo di annaffiare i fiori e auto sporche fino a nuovo ordine.

Nel frattempo a Bergamo, nel quartiere Celadina, giovedì 23 luglio si è registrato un blackout a causa delle temperature torride. La corrente è saltata nella zona di via Daste e Spalenga lasciando diversi palazzi non al buio, ma peggio: sono rimasti senza l’alimentazione anche condizionatori e ventilatori. Gli abitanti del quartiere che per quasi due ore non hanno potuto contare su nessuna forma di raffreddamento dell’aria.

Per venerdì 24 luglio sono attesi temporali in serata.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA