Stangata del giudice sportivo Multa da 30 mila euro all’Atalanta

Stangata del giudice sportivo
Multa da 30 mila euro all’Atalanta

Dopo i disordini di sabato 22 novembre ammenda alla società nerazzurra, sanzione anche per la Roma: 15 mila euro. Lo ha deciso il giudice sportivo della serie A, Gianpaolo Tosel, prendendo in esame le gare della 12a giornata.

Nel dettaglio, l’Atalanta ha ricevuto una sanzione da 30 mila euro «per avere suoi sostenitori: 1) nel corso della gara, lanciato numerosi bengala nel settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria ed acceso nel proprio settore numerosi petardi e fumogeni; 2) nel corso del primo tempo, lanciato in direzione del portiere avversario un pallone con scritte ingiuriose nei confronti della squadra avversaria e numerosi coni di carta appuntiti, che si conficcavano nel terreno di giuoco; 3) tra il 25° ed il 36° del primo tempo, indirizzato un fascio di luce-laser sul portiere della squadra avversaria.

Tensioni dopo la partita Atalanta-Roma

Tensioni dopo la partita Atalanta-Roma

Alla Roma 15.000 euro «per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato numerosi bengala ed un petardo nel settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria, un petardo sul terreno di gioco ed acceso numerosi fumogeni e petardi nel proprio settore.

Al calciatore Boakye sono state inflitte due giornate. L’attaccante paga «per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Terza sanzione); per avere, al 50° del secondo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione, rivolto all’Arbitro un’espressione ingiuriosa».

Un turno invece a Capelli (Cesena), Lulic (Lazio), Acquah (Parma), Zaza (Sassuolo). Al Napoli ammenda di 10 mila euro «per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, indirizzato reiteratamente un fascio di luce-laser verso l’allenatore e calciatori della squadra avversaria».

Danni alle auto delle forze dell’ordine

Danni alle auto delle forze dell’ordine

A livello politico, invece, mercoledì 26 novembre è in programma un incontro al Viminale. Il sindaco Giorgio Gori e il suo vice, nonché assessore alla Sicurezza, Sergio Gandi, con i parlamentari bergamaschi del Pd Antonio Misiani ed Elena Carnevali, incontreranno il viceministro degli Interni Filippo Bubbico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA