Start up, la Lombardia è prima Bando da 1,5 milioni per Expo

Start up, la Lombardia è prima
Bando da 1,5 milioni per Expo

In Lombardia, che con 553 start-up innovative pesa il 22% nazionale, Milano è seguita da Bergamo e Brescia con rispettivamente 52 e 42 start-up. Produzione di software (circa una su tre), ricerca e sviluppo e servizi di informazione i settori di attività principali.

Sono oltre 2.500 le imprese iscritte nel registro delle start-up innovative a settembre 2014 in Italia, erano 307 a marzo 2013. Un’innovazione che riguarda soprattutto le grandi città (Milano da sola conta 323 start-up innovative, pari al 58,4% del totale lombardo e al 12,8% di quello nazionale) ma che è diffusa anche nei centri più piccoli.

E a proposito di start up, la Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde incentivano lo sviluppo di nuove imprese che propongano al mercato idee originali, nuovi prodotti, servizi, modelli organizzativi da presentare tra le eccellenze italiane durante Expo 2015. Particolare attenzione sarà dedicata alle start up guidate da giovani imprenditori (sotto i 35 anni).

Il bando, con una dotazione finanziaria complessiva pari a un milione 550 mila euro (di cui 300 mila provenienti dal sistema camerale lombardo e 1 milione 250 mila da Regione Lombardia prevede due fasi. Nella prima, quella del business plan, contributi a fondo perduto per servizi di affiancamento, consulenza e investimento in capitale umano. L’importo per impresa è pari a 15 mila euro. Nella seconda, la selezione delle start up per la partecipazione al programma Spazio Start Up di Padiglione Italia.

Le start up innovative e le MPMI lombarde possono presentare le domande telematicamente dalle 10 del 6 novembre 2014 alle 12,30 del 16 gennaio 2015 seguendo la procedura sul sito apposito. L’allegato testo del bando è pubblicato sul Burl serie Avvisi e Concorsi n. 43 del 22 ottobre 2014. Per maggiori informazioni, Ufficio promozione: referente, Lorena Mariani. Telefono 035/42.25.223, e-mail: promozione@bg.camcom.it

Milano e la Lombardia restano i centri dell’innovazione imprenditoriale italiana. Milano, con 356 start-up innovative su 2.514 in tutta Italia (14,2% nazionale) è la prima provincia, seguita da Roma (con 200, l’8%), Torino (148, 5,9%), Trento (94), Bologna (77) e Napoli (76).


© RIPRODUZIONE RISERVATA