Lunedì 20 Gennaio 2014

Stazione fantasma fra Bergamo eLecco

«Bagni guasti, sottopassi allagati»

Una stazione fantasma in Brianza, tra le province di Lecco e Bergamo, lungo la linea che collega il capoluogo lariano con Milano. Si tratta dello scalo di Olgiate-Calco-Brivio, che, afferma il consigliere comunale Roberto Pezzuto di Olgiate Molgora, «ha i bagni guasti da 3 mesi ed i sottopassi allagati da novembre».

Una stazione che, secondo Pezzuto, «serve più di 1.000 pendolari al giorno» che provengono «da una vasta area, di oltre 25.000 abitanti, che va dalla provincia di Lecco a quella di Bergamo, fino a toccare Cisano Bergamasco, feudo elettorale dell’ex-ministro dei trasporti Roberto Castelli».

«E’ una vergogna - commenta un operatore commerciale dello scalo - che una stazione di interscambio come Olgiate sia priva di servizi igienici, con i comprensibili disagi per chi arriva in auto o con l’autobus da altri paesi, e che per arrivare ai binari dai parcheggi debba quasi usare la canoa, perché i sottopassi sono allagati da diverse settimane».

«La stazione - spiegano all’edicola che effettua anche servizio di biglietteria - nel novembre 2010 era nuova, tutto funzionava bene, tanto che si erano complimentati perfino gli svizzeri, oggi invece non vanno più neanche le macchinette obliteratrici e ogni volta dobbiamo ricordare alle persone la procedura da seguire in questo caso, ossia recarsi subito dal capotreno appena saliti a bordo, per evitare una multa».

«Ripetere ogni volta queste cose - prosegue l’edicolante - è un problema soprattutto nelle ore di punta, quando si forma la coda per acquistare il biglietto». Da Rfi, la società del gruppo Fs che gestisce l’infrastruttura, intanto, fanno sapere che «gli interventi tecnici per risolvere i vari problemi della stazione sono in corso»

© riproduzione riservata