Martedì 21 Gennaio 2014

Strade minacciate dalla valanghe

L’emergenza è finita: tutte aperte

L’emergenza sulle strade di montagna della Bergamasca è finita. Gli uffici Viabilità e Protezione civile della Provincia hanno diffuso un aggiornamento sulla percorribilità della viabilità provinciale interessata dai provvedimenti di limitazione al transito per il rischio valanghe.

Le verifiche effettuate dal geologo incaricato dalla Provincia sulle condizioni dei versanti innevati hanno permesso di accertare una stabilizzazione del manto nevoso e, quindi, hanno escluso la necessità di un distacco pilotato come è avvenuto lunedì.

Prosegue comunque - precisa il comunicato - l’azione di monitoraggio e controllo da parte della Provincia sull’intero territorio montano.

Le strade riaperte il 21 gennaio

1) LA S.P. 25 “SAN GIOVANNI BIANCO - VAL BORDESIGLI” E’ STATA RIAPERTA AL TRANSITO IN DATA ODIERNA, A PARTIRE DALLE ORE 12:00 (DALLA PROGR.VA KM. 45+200 ALLA PROGR.VA KM. 46+100 IN COMUNE DI VEDESETA);

2) LA S.P. 61 “S.ANDREA - VILMINORE - MANNA” RIAPERTA AL TRANSITO IN DATA ODIERNA, A PARTIRE DALLE ORE 17:00 (DALLA PROGR.VA KM. 63+500 ALLA PROGR.VA KM. 64+500 IN COMUNE DI VILMINORE DI SCALVE);

3) LA S.P. EX S.S. 294 “VALLE DI SCALVE” RIAPERTA AL TRANSITO IN DATA ODIERNA, A PARTIRE DALLE ORE 17:00 (TRA LA PROGR.VA KM. 35+750 ALLA PROGR.VA KM. 36+400 NEI COMUNI DI SCHILPARIO E VILMINORE DI SCALVE).

4) Dopo il monitoraggio notturno da parte del Soccorso Alpino e del volontariato di Protezione civile, si conferma la apertura al transito della provinciale SP 49 “Valle Seriana Superiore” a Valbondione.

© riproduzione riservata