Sub annegato, parla un testimone «Ho visto due pescatori di frodo»

Sub annegato, parla un testimone
«Ho visto due pescatori di frodo»

Continua la caccia ai proprietari della rete in cui è rimasto impigliato Lorenzo Canini, 39 anni, di Ponteranica. Un testimone: ho visto due pescatori di frodo gettare la rete dove è annegato il sub.

«Stavano legando la corda della rete al palo, proprio nella zona dove sabato è annegato il sub. Li ho visti un mese fa, sono gli stessi che a ottobre avevano minacciato un pescatore con canna che pescava dalla sponda e che li aveva fotografati col cellulare: “Se ci fai la foto, ti incendiamo la casa e la macchina”, gli avevano urlato prima di fuggire».

Lui, un abitante di Tavernola, quella foto l’ha vista: «Me l’hanno mostrata i carabinieri: sono loro, quelli che ho visto anche io. Un giovane e un uomo che potrebbe essere suo padre. Erano su una barca bianca con profili marroni. Sono stati avvistati spesso lì, nel tratto di lago davanti alla caserma dei carabinieri. Venivano a mettere le reti di frodo, come quella in cui è rimasto impigliato quel povero sub. Ma che fosse la loro è tutto da dimostrare».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’8 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA