Sul marciapiede col suv in retro Investita una giovane mamma

Sul marciapiede col suv in retro
Investita una giovane mamma

Stava passeggiando con i suoi bambini sul marciapiedi che costeggia il corso principale di San Pellegrino Terme, viale Papa Giovanni XXIII, quando verso le 11, giunta all’altezza dell’edicola, di fronte alla fermata del pullman, è stata investita da una grossa auto che, in procinto di fare manovra, è salita improvvisamente sul marciapiedi.

Solo la prontezza di riflessi della giovane mamma ha evitato che rimanesse coinvolto nell’incidente anche il figlioletto più piccolo, ultimo di tre, che accompagnava col passeggino.

Il suv balzato sul marciapiede in retromarcia a San Pellegrino

Il suv balzato sul marciapiede in retromarcia a San Pellegrino
(Foto by Silvia Salvi)

«Stavo arrivando dalla direzione di Bergamo al volante dell’auto di mio marito - spiega E. O., classe 1956 di San Pellegrino, che si trovava alla guida del suv -, quando sono giunta all’altezza dell’edicola ho visto che c’era spazio per parcheggiare, così ho cominciato la manovra in retromarcia. Però poi non so cosa sia successo: probabilmente ho avuto problemi con la retro, che è automatica, sta di fatto che ho perso il controllo dell’auto».

L’investimento a San Pellegrino

L’investimento a San Pellegrino

Il grosso mezzo è infatti montato sul gradino che separa la carreggiata dal marciapiedi, ha abbattuto una piccola inferriata dell’aiuola, ha urtato, abbattendolo, un lampione e infine ha investito la mamma che si trovava a passeggiare con i figli. Solo la presenza di una grossa pianta ha probabilmente evitato conseguenze peggiori. La giovane mamma che non dovrebbe essere in pericolo di vita.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 8 febbraio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA