Sul Sentierone telecamere anti-furbetti Ma a pochi passi la sosta selvaggia...

Sul Sentierone telecamere anti-furbetti
Ma a pochi passi la sosta selvaggia...

La Ztl sul Sentierone? Guardate - e leggete qui - cosa segnala un nostro lettore.

«E che dice il nostro caro Sindaco ed assessori della ztl in piazzale Matteotti dove esiste la telecamera ma non viene usata? Nessuno ha mai visto la sosta selvaggia in una piazza che è il cuore di Bergamo? Li ci sono agenti della Polizia locale tutti i giorni».

Una lettera che spiega: «Quei furbetti lasciano la loro auto tutto il giorno senza permesso e senza essere degnate di uno sguardo dai Poliziotti locali. Si spendono soldi per nuovi impianti in Ztl e non si usano quelli che già esistono. Bel modo di gestire una città e di spendere soldi pubblici. C’è anche l’inutilità delle telecamere della Ztl messe a metà della via san Bernardino. Si vuol far diventare questa via e via Moroni un’area pedonale come via Sant’Alessandro e dintorni. Sarà un’area a totale circolazione di extracomunitari in cerca di birre da bere. Non ci sono che bar, kebab e affini, call center nei quali ormai si vende di tutto.. Qualche negozio di abbigliamento e calzature qualche negozio di alimentari e di frutta ancora gestiti da italiani che finiranno per chiudere, visto che il cartello della Ztl trae in inganno i viaggiatori e poche persone che lo sanno della inattività della telecamera vi entrano. Vie ormai deserte e in mano a stranieri. Queste diventerebbero vie pedonali? E chi mai si spinge ad entrare per vedere il degrado che c’è».

«Abbia almeno il coraggio, caro sindaco di togliere l’impianto di via S Bernardino e riutilizzarlo il largo Belotti dove è si più utile visto il rango della via e dei cittadini che la frequentano. Faccia vedere caro sindaco che ha almeno l’intenzione di risparmiare un po di soldi, non spendere spendere spendere sempre e a malo modo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA