Sull’albero per raccogliere cachi È morto il pensionato di Villongo

Sull’albero per raccogliere cachi
È morto il pensionato di Villongo

Non ce l’ha fatta l’anziano caduto da una scala a Villongo nella mattinata di lunedì 17 novembre. L’uomo è morto martedì pomeriggio a causa dei gravi traumi riportati nell’incidente.

Non ce l’ha fatta l’anziano caduto da una scala a Villongo nella mattinata di lunedì 17 novembre. L’uomo è morto martedì pomeriggio a causa dei gravi traumi riportati nell’incidente: l’anziano, 72 anni, si trovava in un terreno di sua proprietà ed era stato subito ricoverato in gravissime condizioni al Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

La caduta si è verificata in una corte residenziale in piazza Marconi, nelle vicinanze della chiesa parrocchiale di Sant’Alessandro. L’incidente, capitato poco prima delle 10,30, sarebbe da ricondurre a una imprevista caduta del tutto accidentale, ma non è escluso l’ipotesi di un malore. Il pensionato nella mattinata aveva raggiunto il terreno ed era indaffarato nella raccolta di cachi su una pianta, in un tratto di giardino in forte pendenza, reso viscido e pericoloso dalle piogge. Sta di fatto che il settantaduenne, dopo essere precipitato dalla scala è scivolato per circa due metri lungo un muro situato a poca distanza dalla pianta, è stato ritrovato riverso a terra con la scala accanto a lui, in uno stretto passaggio che accompagna le abitazioni. Teatro dell’incidente è stata una zona non visibile dalla strada comunale, situata sul retro della corte, in direzione della collina. Nella caduta, l’uomo ha battuto il capo sul lastricato.

Dopo gli interventi di primo soccorso, il pensionato è stato portato nell’ospedale di Bergamo, dove le sue condizioni sono apparse subito gravi: l’uomo è deceduto al Papa Giovanni nel pomeriggio di martedì.


© RIPRODUZIONE RISERVATA