Venerdì 06 Dicembre 2013

«Terremo alto il ricordo del suo gesto»

L’ospedale di Trescore dedicato a «Ele»

Roberto Maroni abbraccia la mamma di Eleonora

«Nonostante tutto, ringrazio Dio che abbia scelto lei come esempio, che sia di monito per tutti noi nel mai indietreggiare nel dimostrare amore e gratuità».

Ha ancora una volta colpito tutti mamma Mariella, nel ricordare il gesto eroico della sua Ele. Ieri il suo mondo, quello della sanità, le ha reso onore nella sua Trescore dedicando alla sua memoria la struttura ospedaliera del Sant’Isidoro, a Trescore.

A Trescore è giunto anche il governatore Roberto Maroni: «Mamma Mariella ha colpito tutti, così come l’intera famiglia, che deve essere orgogliosa di Eleonora. Per quanto possiamo, cercheremo di tenere alto il ricordo del suo gesto. Oltre alla dedica dell’ospedale, abbiamo deliberato di istituire tre borse di studio del valore di 15 mila euro netti a riconoscimento, per studenti universitari meritevoli. Ma stiamo pensando a ulteriori iniziative, per non dimenticare un atto e un avvenimento speciale e una persona altrettanto speciale». A Trescore era presente anche l’assessore regionale alla Salute Mario Mantovani: «Abbiamo bisogno di medici e persone come Eleonora». L’iniziativa di dedicare un ospedale lombardo alla dottoressa che lavorava al Sant’Anna di Brescia, era decollata a livello regionale e ha trovato disponibilità nell’Azienda ospedaliera Bolognini di Seriate e nella Fondazione Ferb, che gestisce la struttura di Trescore. L’Ok definitivo è arrivato dalla famiglia di Eleonora.

© riproduzione riservata