Trapianti in crescita  a Bergamo Unico centro che ne esegue di tutti i tipi

Trapianti in crescita a Bergamo
Unico centro che ne esegue di tutti i tipi

Trapianti d’organo e di tessuti: un’attività fondamentale, nell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e che è in costante crescita, come testimoniano i numeri.

Se nel 2013 i trapianti sono stati 296 (del totale sono stati 140 quelli di midollo e quelli di cornea 17), nel 2014 si è saliti a 321, quindi 25 in più, e del totale quelli di midollo sono 130 e quelli di cornea 21. E nei primi due mesi del 2015, gennaio e febbraio, i trapianti di organo sono stati 33, 18 quelli di midollo e 3 quelii di cornea. Cifre già importanti, e che lasciano supporre, anche per il 2015, una ulteriore crescita.

Peraltro, e non è un dato da poco, come ha ricordato di recente il direttore generale dell’Azienda ospedaliera, Carlo Nicora, in occasione del progetto che coinvolge Asl, ospedale, i Comuni e Aido per trascrivere alle anagrafi dei municipi e da qui direttamente al Sit, Servizio informatico trapianti, il proprio sì o no alla donazione, «il Papa Giovanni è l’unico centro d’Italia a eseguire tutti i tipi di trapianto di organo , sia per adulti, sia pediatrici».

Guardando alle cifre, nel 2014, sono stati 89 i trapianti di fegato in totale (59 su adulti, 4 su adulti con split, ovvero con l’organo donato diviso in due per diversi riceventi, 7 pediatrici e 19 pediatrici con split), 22 di cuore, 4 di polmone, e 6 di polmone bilaterale, 46 di rene e 3 di rene doppio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 11 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA