Trasporti a rischio, Rossi annuncia: «Gli sconti per gli studenti sono salvi»

Trasporti a rischio, Rossi annuncia:
«Gli sconti per gli studenti sono salvi»

«Riusciremo a salvare gli sconti agli studenti». L’ufficialità arriverà martedì 28 luglio, al massimo mercoledì 29, quando sarà pronta la determina della Provincia.

Il presidente Matteo Rossi annuncia la «buona notizia»: «Abbiamo trovato i 140 mila euro per garantire gli sconti ai ragazzi sugli abbonamenti annuali» dice. Sconti in realtà applicati da anni, ma che la penuria di risorse quest’anno ha messo seriamente (e pericolosamente) in bilico. «È una questione tecnica - spiega -, ma nelle more dei contratti con le aziende sono state trovate le modalità. Per 2.500 famiglie si tratta di un risparmio tra i 100 e 200 euro». Le modalità devono ancora essere illustrate alle aziende del trasporto locale che dall’incontro di venerdì erano uscite con l’impegno della Provincia a decidere il da farsi in tempi brevissimi e che, per la verità, ieri non erano ancora state informate della novità.

E i 140 mila euro per gli abbonamenti sono solo una delle questioni sul tavolo di Via Tasso. Resta invece da risolvere il nodo dei 250 mila euro da trovare per evitare che vengano tagliati altri 160 mila chilometri di corse. I gestori avevano ipotizzato il blocco totale dei bus dal 10 al 14 agosto o nella settimana tra Natale e San Silvestro. La settimana di Ferragosto è stata scartata da Rossi. «L’ho esclusa – rileva il presidente di Via Tasso – per una questione turistica e di attenzione alle valli. Ma anche perché in autunno potrebbero arrivarci i contributi». Al momento è più un auspicio che una certezza. Se ne riparlerà però a settembre, quando Rossi porrà la questione ufficialmente alla Regione.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 28 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA