Troppi ordini per la Lego Regali di Natale a rischio

Troppi ordini per la Lego
Regali di Natale a rischio

Il colosso dei mattoncini: «Lavoriamo giorno e notte». Tantissime ordinazioni per la famosa azienda danese che è diventata il più grande produttore di giocattoli al mondo.

Bambini (e adulti) appassionati di Lego, affrettatevi: il gigante danese dei giocattoli, ha annunciato di aver ricevuto troppi ordini e teme di non riuscire a soddisfarli tutti. «Le nostre fabbriche lavorano giorno e notte», ha spiegato all’Ansa un portavoce della Lego. L’azienda non ha precisato quali linee mancheranno all’appello e quali Paesi saranno «penalizzati» dalla raffica di ordini.

L’azienda danese ormai è diventata la prima produttrice al mondo di giocattoli: le vendite sono cresciute del 18% nel primo semestre di quest’anno raggiungendo i 14 miliardi di corone danesi (2,1 miliardi di dollari), superando quelle della Mattel e della Hasbro. Un successo.

Lego, che ha stabilimenti in Danimarca, Ungheria, Repubblica Ceca e Messico, sta costruendo una fabbrica anche in Cina che dovrebbe essere funzionante nel 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA