Ultras, raccolta fondi per Genova E un gruppo va in Liguria a spalare

Ultras, raccolta fondi per Genova
E un gruppo va in Liguria a spalare

Solitamente bollati – e spesso a ragion veduta – esclusivamente come dei violenti, questa volta gli ultrà dell’Atalanta dimostrano di avere un cuore.

Una sensibilità per il dramma che sta vivendo la popolazione ligure per l’alluvione dei giorni scorsi. Così la tifoseria nerazzurra ha organizzato per domenica 19 ottobre, in occasione di Atalanta-Parma (in programma alle 15 al Comunale) una raccolta di fondi da destinare appunto alla Liguria. Nella fattispecie, le offerte finiranno alla Croce rossa di Montoggio, un paesino vicino Genova fortemente danneggiato dall’alluvione.

Tutti potranno contribuire: ai cancelli d’entrata di tutti i settori dello stadio, domenica, sarà infatti possibile lasciare la propria offerta. Saranno poi gli stessi tifosi – al suono dello slogan «Ultrà nella vita, non solo alla partita» – a far pervenire il denaro alla Croce rossa, che utilizzerà le offerte per le attività straordinarie attivate dopo le gravi problematiche causate dall’alluvione.

Ma la solidarietà in nerazzurro va anche oltre: accanto alla raccolta di fondi, un gruppo formato da cinque giovani della Curva Nord hanno infatti deciso di armarsi di pala e partire alla volta di Genova dove, nei giorni scorsi, hanno attivamente aiutato la popolazione del capoluogo ligure a spalare il fango, accanto alle migliaia di altri volontari che sono scesi in strada, giunti da tutta la Liguria e da ogni parte d’Italia per far fronte all’emergenza.

E quella degli ultrà nerazzurri non è l’unica iniziativa pro Genova messa in atto nella nostra provincia. Le associazioni studentesche «Federazione degli studenti», «Unione degli studenti», «Uni+» e Toolbox della Cgil hanno organizzato la raccolta fondi e materiali intitolata «Riaccendiamo la lanterna», con chiaro riferimento al simbolo di Genova.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 18 ottobre 2014


© RIPRODUZIONE RISERVATA