Lunedì 11 Agosto 2014

«Un tour con sorpresa in Città Alta

fra tendoni orribili e sacchi di rifiuti»

Rifiuti in città alta

Un giro per Città Alta fra «tendoni orribili» e sacchi di rifiuti. La segnalazione arriva da un lettore di Dalmine che ha inviato una mail alla nostra redazione evidenziando un biglietto da visita non proprio dei migliori di Bergamo Alta.

Ecco il testo della mail

Stamane vista la giornata accettabile mi sono concesso un giro in Città Alta, direzionandomi verso il parco di Sant’Agostino, che ho sempre ammirato molto, sia per la quiete che per i paesaggi davvero belli che regala ai suoi visitatori.

Ho purtroppo dovuto constatare che era invaso da tendoni orribili che solitamente vengono posizionati per le feste di paese, nonchè da vari materiali sparsi un po’ ovunque, maldestramente nascosti.

Risultato: luogo totalmente inaccessibile in un periodo in cui in città arriva il maggior numero di turisti. Non ritengo sia cosa molto bella usare un luogo storico per attività dedite al commercio o alle feste «paesane» (con tutto il rispetto per tali manifestazioni, validissime nelle sedi opportune), ma se questo deve dare forza all’economia cittadina in un periodo di crisi forse può anche essere tollerato.

E’ invece assolutamente intollerabile che all’entrata del parco, non molto lontano dalla chiesa, purtroppo transennata, alle 10 del mattino cumuli di spazzatura maleodorante siano lasciati su un percorso sul quale numerosi turisti, bambini compresi, probabilmente si interrogavano su cosa è diventata una città come gioiello come Bergamo che non può permettersi certi scempi.

Mi permetto di allegare alla presente mail due fotografie scattate alle 10:02, come è possibile rilevare dai dati dei files.

La ringrazio per la sua attenzione e le invio i più cordiali saluti.

Luigi Granata, Dalmine

© riproduzione riservata