Lunedì 30 Dicembre 2013

Un malore fatale al bar

Brignano piange don Vailati

Don Angelo Vailati

Era al bar «The Sisters» di Brignano Gera d’Adda in attesa di prendere un caffè, quando improvvisamente è stato colto da un malore che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Così, domenica 29 dicembre, è morto don Angelo Vailati, sacerdote di 64 anni originario del paese. Per motivi di salute, era a riposo dal 2008.

Don Angelo ieri mattina aveva raggiunto da solo il bar «The Sisters» per bere, come faceva di solito, un caffè insieme ad alcune persone del paese. Il locale si trova a poca distanza dalla sua abitazione, in via Borgoratto 9, dove viveva insieme alla sua collaboratrice domestica Rosalinda Mineri e a tutti i suoi famigliari.

Intorno alle 8,20 si è seduto su un divanetto del bar: «A un certo punto - racconta ancora affranta la barista - ho visto che aveva la testa all’indietro e che respirava in maniera rumorosa, come se stesse russando. Io e un’altra persona ci siamo avvicinati per capire se, magari, si fosse addormentato. Dopo pochi istanti però abbiamo capito che non era così e che, invece, era stato colpito da un infarto».

La camera ardente di don Angelo è stata allestita nell’abitazione in via Borgoratto. La notizia della sua morte, anche per il modo improvviso in cui è sopraggiunta, ha subito fatto il giro del paese, lasciando molti brignanesi senza parole. Il parroco ne ha data anche comunicazione ai fedeli durante la Messa delle 11: «Era un anima pia, sempre sorridente».

© riproduzione riservata