Mercoledì 23 Aprile 2014

Uno stadio all’inglese per l’Atalanta

Giù le curve, spazio a nuove gradinate

Il Lazzaretto e lo stadio di Bergamo
(Foto by FotoBerg)

La questione arriverà sul tavolo della prossima amministrazione che s’insedierà a Palazzo Frizzoni, ma una cosa è già certa: non ci sarà nessuno nuovo stadio a Bergamo. Centrodestra, centrosinistra e pure grillini sono tutti concordi nel mettere mano all’attuale «Atleti Azzurri d’Italia». E così la pensa anche Antonio Percassi, patron dell’Atalanta.

Il progetto è in via di definizione ma già abbastanza chiaro nelle sue linee guida: il classico stadio all’inglese. Già le due attuali curve, da sostituire con gradinate coperte: il solo dubbio è se raccordarle alle preesistenti con degli elementi angolari a ricostruire una sorta di anello, o se lasciarle separate tra loro, accentuando il carattere «inglese» del progetto.

L’impianto rinnovato avrebbe un costo di 25-30 milioni di euro, e potrebbe contare su una capienza di 22-25 mila persone, tutte al coperto. Ma si prevedono anche spazi commerciali legati allo stadio e tra le ipotesi ha fatto capolino anche quella di una struttura a collegare l’impianto con il Lazzaretto. Una sorta di nuova porta d’accesso dell’impianto.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 23 aprile

© riproduzione riservata