Domenica 31 Agosto 2014

Valle Cavallina in una card

tutti i vantaggi per i turisti

Una carta per dare vantaggi a chi decide di passare qualche giorno di relax in valle Cavallina, una valle che offre ancora oggi un paesaggio unico tra l’azzurro del lago di Endine e il verde delle montagne.

In questo modo l’Associazione B&B Val Cavallina vuole incentivare i turisti a venire nella valle che da Trescore Balneario sale fino a Endine Gaiano presentando, in occasione della Festa dell’Uva di Trescore, la nuova «Card B&B Val Cavallina Friendly».

La carta da la possibilità di avere sconti e altro ancora: «Gli obiettivi dell’Associazione che unisce strutture extra-alberghiere della Valle come B&B, Agriturismi, case vacanze e affittacamere – spiega Graziella Carbone, una delle referenti del gruppo – sono molteplici: offrire agli ospiti un’accoglienza semplice e dare loro l’opportunità di scoprire un territorio con i laghi, i musei, gli itinerari naturalistici ed enogastronomici e i prodotti tipici della provincia, ma soprattutto della Val Cavallina. Con la nuova iniziativa “B&B Val Cavallina Friendly”,i locali e gli esercizi segnalati contribuiscono a formare sul territorio una rete di accoglienza amichevole. I membri dell’Associazione consegnano agli ospiti la “Card B&B Val Cavallina Friendly” recante il nome della struttura e dell’ospite, la durata del soggiorno, oltre all’elenco degli esercizi che aderiscono, applicando sconti o altro, a tale iniziativa. All’esercente viene consegnato un adesivo che segnala all’ospite il locale amico». Un’idea quella della carta frutto del lavoro di squadra nato dalla nuova associazione che raduna alcuni dei bed and breakfast della valle Cavallina.

«Tutti gli associati hanno collaborato – dichiara il presidente Franco Riva – in quanto abbiamo contattato molte realtà commerciali sia in Valle che in Bergamo e provincia per presentare il progetto e il nuovo sito internet www.bedbreakfastvalcavallina.it. dove saranno pubblicati e costantemente aggiornati sconti e convenzioni. Ad oggi già più di 30 operatori e strutture hanno aderito al progetto. Non solo ristoranti e cantine, ma anche maneggi, parchi giochi e avventura e circoli velici. Siamo orgogliosi del risultato».

© riproduzione riservata