Lunedì 14 Maggio 2012

Vuoi una badante? C'è l'imbroglio
Scovata un'agenzia fasulla

Cerchi una badante? Occhio all'imbroglio. Lo dice Federconsumatori Bergamo secondo cui anche l'offerta di mediazione per chi ricerca la badante può comportare tentativi di truffa. «Come spesso capita non manca chi specula, al limite della truffa, sulle necessità delle persone deboli che hanno bisogno di essere assistite - spiega l'associazione -. Parliamo di un tentativo di estorcere 1.000 euro ad un invalido che, per assumere una badante e attratto da un annuncio su internet, ha contattato un'agenzia che si propone così: “Siamo un gruppo di persone che lavorano insieme e offrono servizi di assistenza sia per bambini, anziani della 3° e 4° età e di persone diversamente abili con professionalità, serietà e competenza"».

Stabilito il contatto da Federconsumatori, la prima informazione avuta è stata che il solo «servizio» di ricerca badante costava 1.000 euro. «Quello che non veniva detto - sottolinea l'associazione dei consumatori - è che i mille euro si sarebbero dovuti pagare anche se la badante proposta non corrispondeva alle caratteristiche richieste». Verificata con la Camera di Commercio la tipologia dell'agenzia, questa risultava con attività cessata dal 30 novembre 2011. «Per evitare di cadere nelle mani di persone senza scrupoli - ha dichiarato Federconsumatori -, che non sono in grado di garantire servizi adeguati alle esigenze di chi è vecchio e/o ammalato, consigliamo, in caso di necessità, di rivolgersi a enti pubblici che svolgono questo servizio sociale».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata