L’Eco café ad Ardesio DiVino
Iniziative fra tradizione e novità

La decima edizione di Ardesio DiVino parte ufficialmente sabato alle 10,30, con il taglio del nastro in centro, cui farà seguito l’apertura degli stands, trasferiti al coperto in caso di pioggia. L’Eco café presenterà le realtà del nostro gruppo, offrendo ai lettori una pagina storica del giornale.

L’Eco café ad Ardesio DiVino Iniziative fra tradizione e novità
Ardesio, un panorama
(Foto di Giuliano Fronzi)

La decima edizione di Ardesio DiVino parte ufficialmente sabato alle 10,30, con il taglio del nastro in centro, cui farà seguito l’apertura degli stands, trasferiti al coperto in caso di pioggia.

In cabina di regia ci sono Pro loco, Comune e associazione «vinumINfabula». L’Eco café presenterà le realtà del nostro gruppo, offrendo ai lettori una pagina storica del giornale, un caffè o l’opportunità di particolari promozioni, come l’acquisto (di fatto a «costo zero») di un abbonamento trimestrale a L’Eco, corredato da buoni acquisti Iper.

Sabato e domenica gli stands saranno aperti dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 21. Dalle 19,30 saranno servite le cene eco-sostenibili a base di prodotti tipici selezionati. In programma anche i laboratori per i bambini, le visite guidate a museo e santuario, il concorso Bottiglia DiVina (riservato ai vignaioli espositori) e le mostre fotografiche dedicate ai dieci anni della rassegna e alla sua notorietà. Ricchissimo il programma musicale, che alle 22 propone i dissacranti «Teo e le veline grasse», definiti dalla critica «un antidoto alla noia». Programma completo su www.ardesiodivino.it .

Alberto Bigoni, 36 anni, è sindaco di Ardesio dal 2011, a capo di una lista civica è a metà dell’opera (a livello di mandato amministrativo). Guida una comunità che, come altre, negli ultimi anni ha dovuto cambiar pelle. Ha perso alcune certezze (leggi industria manifatturiera), ma si è messa al lavoro verso nuovi orizzonti, di cui Ardesio DiVino è interprete non secondaria.

«Dieci anni fa – spiega il primo cittadino – facevo parte, con altri amici, del gruppo che ideò l’iniziativa. Mi occupavo del programma musicale e in quell’esordio imbracciai il basso elettrico per proporre musica “fusion-jazz-rock” con il gruppo Modal Sound Trio, fondato con Rudy Corbetta e Vittorio Bonadei, cui è subentrato nel 2010 Marco Del Bello».

Dieci anni dopo la musica è cambiata per la manifestazione (ormai di livello internazionale), ma anche per Ardesio. «Lo spopolamento della montagna – sottolinea Bigoni – è un dato evidente che le statistiche rimarcano come tendenza non temporanea».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA