Mercoledì 10 Febbraio 2010

Bombassei: «Senza incentivi auto
è crisi per un milione di addetti»

«Concettualmente la decisione annunciata dal ministro Scajola» sul mancato rinnovo degli incentivi per l'auto «non fa una grinza ma sarebbe opportuno che interventi del genere venissero presi a livello europeo». Lo afferma, in un'intervista, il bergamasco Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria, secondo il quale occorre comunque considerare che «il sistema auto non è solo la Fiat»; senza aiuti, aggiunge, «va in difficoltà una grossa fetta del sistema produttivo italiano», ovvero un settore che «a conti fatti tocca il milione di addetti».

Come Confindustria, dice Bombassei, «abbiamo chiesto che siano aiutati tutti i comparti con un elevato impiego di manodopera», anche perché «il concetto di aiuto dovrebbe riguardare rigorosamente la tutela del maggior numero di posti di lavoro». Di fronte alla crisi del settore servono risposte «in tempi rapidi»: le incertezze degli ultimi giorni, conclude il vicepresidente di Confindustria, «hanno fatto crollare i consumi ».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata