Lunedì 22 Marzo 2010

Comital: presidio permanente
per spingere l'azienda a trattare

Alla Comital di Nembro sarà presidio permanente. La decisione è arrivata questa mattina, lunedì, dopo un'assemblea che si è tenuta nella sala consiliare di Nembro, con i lavoratori della Comital e i rappresentanti del Comune, da parte attiva nella vicenda della crisi che ha colpito lo stabilimento.

I lavoratori al gran completo hanno deciso di presidiare la fabbrica in maniera «giornaliera e continuativa, per costringere l'azienda a sedersi al tavolo della trattativa e spiegare cosa sta facendo per la gestione degli impianti e perché dimostri maggiore disponibilità a trattare di ammortizzatori Sociali».

«I lavoratori si sono detti disposti a presidiare e bloccare la fabbrica fino all'arrivo di una risposta da parte dell'azienda – spiega Giancarlo Carminati, della Fim Cisl -. D'altronde, la preoccupazione era facilmente riscontrabile dal tenore di tutti gli interventi che si sono susseguiti nella sala consiliare.  Dispiace e preoccupa che finora l'azienda sia rimasta in silenzio e sorda a ogni nostra richiesta».

Domani si svolgerà una riunione tra lavoratori, Fim Fiom Uil e e Rsu per organizzare il presidio che prenderà il via dal termine della riunione.

Nell'allegato la lettera che Rsu e organizzazioni Sindacali hanno inviato nei giorni scorsi alla direzione dell'azienda

r.clemente

© riproduzione riservata