Lunedì 12 Aprile 2010

Integrativo Nicotra Zingonia
Lunedì sciopero di un'ora

Ancora senza spiragli la trattativa per il rinnovo dell'integrativo aziendale alla Nicotra di Zingonia. I lavoratori sono tornati a scioperare lunedì 12 aprile, per un'ora (dalle 11 alle 12 e dalle 15 alle 16 a seconda dei turni). Dopo un primo pacchetto di cinque ore già svolte nelle scorse settimane, questa mattina ne è stato proclamato un altro. Mercoledì prossimo si deciderà come distribuire le 3 ore restanti.

A sei mesi dall'inizio del negoziato, il rinnovo del contratto integrativo non si vede ancora. Era scaduto nel dicembre del 2007 ed era stato prolungato solo per il 2008 con un accordo ponte. La Nicotra, fabbrica metalmeccanica che produce ventilatori industriali, occupa 188 lavoratori (a cui si aggiungono una dozzina di precari) nello stabilimento di Zingonia e una trentina di lavoratori a Lurano (più una quindicina di precari).

«In trattativa le nostre richieste sono chiare» ha detto Claudio Ravasio della Fiom-Cgil di Bergamo. «In primo luogo che sia aumentato il premio e che una sua parte sia consolidata, cioè divenga fissa. In secondo luogo consideriamo opportuno che anche i lavoratori dell'unità produttiva più piccola, quella di Lurano, si vedano accordare gradualmente un premio di produzione che i loro colleghi di Zingonia già percepiscono. In tema di precari, chiediamo di inserire un meccanismo di stabilizzazione che li porterebbe, dopo un periodo di permanenza di 15 mesi continuativi o frazionati, a maturare il diritto ad essere assunti a tempo indeterminato».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata