Lunedì 19 Aprile 2010

Tecnologia, export in Oriente
Bergamo quarta in Lombardia

Se l'innovazione lombarda risente della crisi con un calo nei primi nove mesi del 2009 di import (-4,4%) ed export (-3%), continuano a puntare sulle tecnologie lombarde i Paesi dell'Estremo Oriente (export verso di loro +5,9%) e dell'Asia Centrale (+29%). Con Giappone e Cina come principali importatori di prodotti innovativi lombardi anche se crescono soprattutto Macao, Pakistan e Malesia. Sono i dati che emergono da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat al terzo trimestre 2009.

I Paesi dell'Estremo Oriente si piazzano infatti al terzo posto tra le principali aree che guardano alle tecnologie “made in Lombardy”, che pesano per il 38% sull'export avanzato nazionale. In crescita anche l'America del nord, +4,1%. Un export di prodotti innovativi che supera i 7 miliardi di euro e un import di quasi 18 miliardi.

La Lombardia con oltre 24 miliardi di euro copre, così, il 49,6% dell'interscambio italiano con il mondo. Tra tutte le province lombarde è Milano a sbaragliare la concorrenza con il 62,2% delle esportazioni regionali e il 38,2% dell'interscambio nazionale. Seguono Varese e Pavia con rispettivamente il 18,9% e il 7,5% delle esportazioni regionali. Bergamo è quarta con il 3,4% lombardo e il 2,9% sul totale nazionale.

Tra terzo trimestre 2008 e 2009 le esportazioni crescono soprattutto a Sondrio (+26,2%), Mantova (+24,1%) e Bergamo (+20,1%) .

Tra le merci innovative lombarde più esportate nel mondo nei primi nove mesi del 2009 spiccano i prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici, con il 39,7% sul totale delle esportazioni regionali, in crescita dell'11,2% in un anno, quindi aeromobili e veicoli spaziali con il 15,6%, +17,2% dal 2008, e strumenti ed apparecchi di misurazione, di prova, di navigazione e simili con il 14,4%.

Le esportazioni lombarde di prodotti innovativi sono dirette soprattutto verso l'Unione Europea (54,2%), ma anche verso i Paesi europei non UE (11,1%), l'Asia orientale (10,2%) e l'America settentrionale (8,9%). Tra i Paesi, sono Francia, Germania e Regno Unito le principali destinazioni.
Guarda nel link tutti i dati

k.manenti

© riproduzione riservata