«Atti notarili in aumento
Fermo il mercato immobiliare»

«Atti notarili in aumento Fermo il mercato immobiliare»
Una lenta ripresa per l'economia ma non per il mercato immobiliare. È questo quanto dichiara Pier Luigi Fausti, presidente del Consiglio notarile di Bergamo, in base ai dati statistici notarili del primo trimestre 2010. In termini di valori repertoriali si è passati da -13,15% (2008 rispetto a 2007) e da -17,81% (2009 rispetto a 2008) a -0,86% (2010 rispetto a 2009).

In termini di numero di atti si è passati da -16,73% (2008 rispetto a 2007) e da -14,85% (2009 rispetto a 2008), addirittura a + 2,56% (2010 rispetto a 2009). L'incremento di atti concerne in particolare le costituzioni di società (+11,5%), mentre si registra ancora una diminuzione negli acquisti di prime case di abitazione (-4,5%) e nei mutui per il relativo acquisto (-8,3%). Stabili gli atti di scioglimento di società. «I dati del primo trimestre 2010 - commenta Fausti- confermano il rallentamento della crisi ma la lontananza dall'auspicato trend rialzista».

© RIPRODUZIONE RISERVATA