Perdite a 37,5 milioni:
trimestre difficile per Italcementi

Perdite a 37,5 milioni: trimestre difficile per Italcementi
Salgono a 37,5 milioni le perdite del gruppo Italcementi nel primo trimestre dell'anno, contro il rosso di 12,7 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato, si legge in una nota, è «stato fortemente influenzato dalla negativa congiuntura internazionale e dalle ricadute di un inverno particolarmente rigido in Europa e in Nord America che ha determinato un ulteriore rallentamento dell'attività nel settore delle costruzioni».

I ricavi consolidati sono scesi da 1.201,2 a 1.072,5 milioni. Il margine operativo lordo corrente è sceso da 188,9 milioni a 135,7 milioni di euro. Il risultato operativo da 64,6 milioni agli attuali 23,9 milioni di euro. Mentre sul fronte dell'indebitamento, Italcementi segnala che a fine marzo è stato registrato un «miglioramento di oltre 59 milioni a 2.360,6 milioni».

In futuro, prosegue la nota, «i segnali di attenuazione della flessione dei mercati, registrati nei Paesi maturi sul finire del primo trimestre così come la conferma della buona intonazione della domanda in Asia e Nord America, inducono a una previsione di uno scenario meno negativo di quello registrato nel primo trimestre, sebbene ancora difficile per i mesi a venire per le tensioni sul livello dei prezzi in alcuni Paesi».

Anche se «in questo contesto nonostante i positivi risultati già ottenuti e quelli ulteriormente attesi dagli interventi di miglioramento dell'efficienza e di riduzione dei costi, si può ritenere che per il resto dell'anno i risultati operativi rifletteranno le difficili condizioni dei mercati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA