Lunedì 19 Luglio 2010

Troppo caldo anche per le mucche
Latte, cala la produzione del 15%

Anche gli animali stanno soffrendo per l'eccezionale ondata di caldo di questi giorni. Le temperature particolarmente elevate di questi giorni causano uno stress notevole alle mucche nelle stalle che producono fino al 15 per cento di latte in meno, rispetto ai circa 30 litri al giorno che vengono munti in periodi normali. La situazione è critica soprattutto nelle zone di pianura dove il clima è decisamente più torrido. «A rendere ancora più grave il problema – afferma il presidente di Coldiretti di Bergamo Giancarlo Colombi - è l'umidità che, come per gli esseri umani, aumenta la sensazione di caldo anche per le mucche. Quando arriva l'afa e il termometro schizza verso l'alto, gli animali soffrono, mangiano poco, bevono molto e producono meno latte».

In soccorso alle mucche nelle stalle sono state attivate doccette, ventole e condizionatori e vengono utilizzati integratori specifici a base di sali di potassio nell'alimentazione preparata dagli allevatori. «Questo significa – sottolinea Colombi – che al brusco calo delle produzioni di latte si aggiunge dunque anche un notevole aumento dei costi alla stalla per i maggiori consumi di acqua ed energia che gli allevatori devono sostenere per sopperire alle necessità di benessere delle mucche colpite dall'afa. Questa avversità climatica si sta verificando nel momento peggiore per gli allevatori che stanno affrontando la più grave crisi del prezzo del latte alla stalla di questi ultimi 20 anni».

t.mirabile

© riproduzione riservata