Venerdì 23 Luglio 2010

Carte di credito, vince Sondrio
Bergamo arranca in Lombardia

Con un Pos ogni 25,2 abitanti, Sondrio è la prima provincia in Lombardia, e la quarta a livello nazionale, per densità di dispositivi per effettuare pagamenti con bancomat e carte di credito rispetto al numero di abitanti. Secondo la ricerca di Cpp, divisione della multinazionale inglese specializzata nella protezione delle carte di pagamento, che rielabora i dati di Banca d'Italia, dopo Sondrio si piazzano Milano e Brescia, Varese e Pavia. Agli ultimi gradini della classifica lombarda si trovano Bergamo (1 Pos ogni 54,8 abitanti, 71ª in Italia), Cremona (1/55,3), e Lecco (1/57), rispettivamente al 74° e 77° posto a livello nazionale.

Secondo lo studio, nel decennio 1999/2009, Lodi è risultata la provincia lombarda più dinamica, con una crescita di dispositivi per il pagamento elettronico presenti sul territorio del 563%, seconda performance a livello nazionale dopo quella di Isernia (+595). La crescita di Pos a Bergamo, nel decennio preso in considerazione è stata di +154%, davanti soltanto a Milano, ma dietro a tutte le altre province lombarde.

Bergamo va bene, invece, nella classifica per numero assoluto di Pos già attive sul territorio. Dopo Milano, ovviamente, con 120.982 postazioni attiva, si trova Brescia  con 28.775 Pos, terza è Bergamo con 19.638 Pos operativi. Di seguito ci sono: Varese (18.247), Como (11.511) e Pavia (10.686). Nelle altre province si contano meno di 10mila Pos. A Sondrio, sempre per numero assoluto di postazioni attive, se ne contano «soltanto» 7.226.

A livello nazionale è la Valle d'Aosta la regione con la più elevata densità di Pos: uno ogni 24,7 abitanti. Al secondo posto si trova la Toscana (1/29,8 abitanti) e al terzo posto il Trentino Alto Adige. La Lombardia è quarta con un Pos ogni 40,4 abitanti.

t.mirabile

© riproduzione riservata