Domenica 19 Dicembre 2010

Il valore del lavoro al centro
Premiati 107 bergamaschi

Si è aperta con l'Inno d'Italia la cerimonia di premiazione della Camera di Commercio che ha insignito del «Riconoscimento del lavoro e del progresso economico» 107 bergamaschi. Quella di domenica 19 dicembre è stata la cinquantesima edizione e in mezzo secolo sono stati circa 12 mila i premiati, a testimonianza di come la Camera di Commercio di Bergamo ha sempre prestato attenzione a coloro che nelle aziende e nel territorio hanno operato per lo sviluppo».

La manifestazione si è svolta con grande partecipazione alla Fiera di Bergamo, in Via Lunga.

Una premiazione molto sentita che ha emozionato non pochi bergamaschi. Tema della mattinata è stato proprio il valore del lavoro in questo clima di crisi e il riconoscimento si è posto l'obiettivo non solo di premiare chi ha lavorato per tanti anni, ma anche di mandare un segnale a tutta la società bergamasca, un segnale di speranza per l'avvenire. Lavorare quindi aiuta, fa crescere, costruisce valori, che diventano l'humus nel quale tutti possono operare.

Quest'anno il riconoscimento è andato a 107 persone, con i premiati suddivisi in cinque categorie: lavoratori dipendenti o autonomi provvisti di un curriculum particolare (dieci premi), lavoratori dipendenti con anzianità e fedeltà aziendale (71 premi), dirigenti d'azienda (un premio), coltivatori diretti (cinque premi) e imprese industriali, commerciali, agricole e artigiane (20 premi). A questi si sono aggiunte tre personalità benemerite, premiate per la loro attività nel mondo del lavoro svolto in Italia ma anche all'estero: l'imprenditore Renato Morgandi, presidente di Tenacta Group, il gemmologo Roberto Spagnolo e il docente Alberto Castoldi, già rettore dell'Università di Bergamo.

Molto scenografica la cerimonia del riconoscimento, caratterizzata dalla proiezione di filmati realizzati con spaccati di vita lavorativa di alcuni dei premiati. Inoltre molto piacevole l'accompagnamento musicale, dell'orchestra Bergamo Ensamble Music festival del Donizetti.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata