Mercoledì 04 Maggio 2011

Sacbo: nominato il nuovo Cda
È composto da dieci consiglieri

L'assemblea dei soci Sacbo ha approvato mercoledì 4 maggio il nuovo Consiglio d'amministrazione. Superati nel corso della seduta i problemi con i soci milanesi che chiedevano un posto in più nel Cda. I consiglieri restano 10, sette di indicazione bergamasca e tre di indicazione milanese.

Per i soci bergamaschi Miro Radici (destinato a essere presidente), Andrea Mentasti (amministratore delegato), Emilio Zanetti (vicepresidente), Cesare Zonca, Paolo Malvestiti, Pietro Macconi e Pierfranco Barabani. Per i soci milanesi Luciano Carbone, Giulio Demetrio e Roberto Belloni.

Il nuovo collegio sindacale, composto da 5 sindaci effettivi, è formato da: Vito Galizia (presidente), Paolo Manzin (Ministero Infrastrutture e Trasporti), Maria Luisa Mosconi, Dorino Agliardi e Pecuvio Rondini (effettivi); Gianbattista Azzola e Marcello Mora supplenti. Il dott. Vito Galizia, nominato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, sostituisce il dott. Maurizio Cruciani.

L'assemblea dei soci ha approvato anche il bilancio 2010. Nella prima seduta del nuovo Cda verrà eletto presidente Miro Radici. L'assemblea ha approvato anche all'unanimità la proposta della nomina di Mario Ratti a presidente onorario di Sacbo. Ratti si è riservato di accettare.

Inoltre è stata annunciata la distribuzione dei dividendi tra i soci, la cifra è due milioni e 160 mila euro.

L'attività svolta da Sacbo ha generato ricavi per 92,899 milioni, in crescita di 4,257 milioni rispetto all'esercizio precedente (+4,80 %) chiuso con ricavi per 88,642 milioni. A tale incremento hanno contribuito sia i risultati della gestione tipicamente aeronautica (+ 4,20 % rispetto al 2009), sia quelli relativi alle attività commerciali (+11,44 %).

Il margine operativo lordo è risultato pari a 27,323 contro i 27,535 milioni del 2009, corrispondente al 29,4 % del totale dei ricavi. In calo, rispetto all'esercizio precedente, gli ammortamenti, che si attestano a 5,815 milioni (nell'esercizio precedente erano 6,072 milioni), pari al 6,26 % dei ricavi, mentre gli accantonamenti corrispondono a 3,875 milioni (erano 2,977 milioni nell'esercizio 2009) e rappresentano il 4,17 % del totale dei ricavi.

A fronte di un risultato operativo di 17,631 milioni, pari al 19 % dei ricavi, e di imposte per 6,663 milioni, nel 2010 Sacbo ha conseguito un utile di esercizio di 12,271 milioni (in aumento rispetto ai 10,802 milioni dell'esercizio precedente), che l'assemblea dei soci ha deciso di destinare nella misura di 2.126.250 a dividendo da distribuire tra i soci in pagamento dal 30 maggio 2011, e i restanti 10.144.717,03 interamente a riserva straordinaria, in considerazione dei rilevanti investimenti previsti per il 2011 e anni successivi.

Dopo aver presentato ai soci il bilancio e la relazione della gestione 2010, il Presidente di Sacbo, Mario Ratti, ha illustrato l'andamento dell'attività relativa al primo trimestre 2011, nel corso del quale l'Aeroporto di Orio al Serio ha registrato 1.726.034 passeggeri (+6,2% rispetto al periodo gennaio-marzo 2010), 16.001 movimenti (+2,3%) e 27.308 tonnellate di merce (+8,4%). Sui voli di linea si conferma il trend già in atto nel 2010, relativo all'incremento del coefficiente di riempimento medio degli aeromobili. Risulta confermata la quarta posizione a livello Italiano per numero di passeggeri (dopo Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Milano Linate) e la terza per totale di unità di traffico.

Tra i principali indicatori del triennio 2008-2010, il presidente Ratti ha evidenziato l'incremento del numero dei passeggeri (da 5.737.092 a 7.674.179 pari al 33,7%), e del patrimonio netto di oltre 30 milioni (53,620 a 83,972 milioni, + 56.6%), mentre gli investimenti sono stati pari a 32,701 milioni, con un consistente, netto miglioramento del margine di tesoreria. La previsione di spesa per investimenti autorizzati per l'anno 2011 ammonta a € 22.420 milioni e comprende lavori relativi agli adeguamenti delle infrastrutture di volo, al completamento del piano di ampliamento dell'aerostazione passeggeri e la realizzazione del capannone ricovero mezzi di rampa.

Per quanto riguarda la realizzazione del parcheggio multipiano sud-ovest (per un importo complessivo di 39 milioni), sono programmati a carico del 2011 € 7,2 milioni, di cui 2,2 milioni per adeguamenti al sistema viabilità e parcheggi preliminari e funzionali alla realizzazione dell'opera. Ratti ha sottolineato infine l'importanza dell'avvenuta approvazione della zonizzazione acustica, indispensabile per fornire certezze all'attività aeronautica e per attivare le iniziative volte alla mitigazione ambientale attraverso risorse da destinare a tale scopo.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata