Lunedì 05 Settembre 2011

Il libretto di risparmio postale
In Bergamasca sono 273 mila

Cresce il numero di libretti di risparmio postale in Lombardia. A luglio 2011 il numero complessivo di libretti ha superato quota 2.667.645. Questo dato testimonia come nei periodi di difficoltà economica il risparmio rappresenti uno strumento sicuro e affidabile che però può trasformarsi anche in investimento. A  Bergamo sono 273 mila.

Infatti, anche per il 2011, Poste Italiane continua a promuovere il “Rendimento Oro” per i Libretti di Risparmio Postale: per il solo anno 2011 i libretti nominativi ordinari la cui giacenza media dell'anno in corso abbia superato di oltre il 17,50% la giacenza media dell'anno precedente, saranno premiati, nel 2012, con il passaggio alla classe di rendimento “Oro” che prevede un aumento del tasso di interesse vigente alla data dello 0,50%. La soglia del 17,50% viene ridotta al 5% per i librettisti che hanno sottoscritto o sottoscrivono un Piano di Risparmio “Piccoli e Buoni” nel corso dell'anno.

Il libretto postale è stato scelto anche da molti pensionati della regione o provincia per accreditare la pensione. Mediante l'accredito gratuito le somme percepite a titolo di pensione sono disponibili sin dal primo giorno di pagamento e possono essere ritirate in tutto o in parte presso qualsiasi ufficio postale. In più per tutti i titolari della Carta Libretto Postale che accreditano la pensione c'è un'assicurazione gratuita contro il furto di contante.

Inoltre, sono disponibili negli uffici postali tre Libretti di Risparmio Postale destinati ai minori, con caratteristiche diverse a seconda della fascia di età alla quale si rivolgono: “Io cresco” da zero a 12 anni compiuti, “Io conosco” da 12 a 14 anni compiuti, “Io capisco” dai 14 ai 18 anni compiuti. Con i Libretti di Risparmio Postale per i minori, Poste Italiane aiuta i genitori ad accompagnare i figli nel mondo del risparmio, a farli crescere prendendo confidenza con un aspetto significativo della vita quotidiana. I Libretti di Risparmio Postale per i minori sono vantaggiosi e convenienti, ed offrono un rendimento dell' 1,55% lordo. I libretti postali non prevedono imposta di bollo, spese e commissioni.

a.ceresoli

© riproduzione riservata