Lunedì 10 Ottobre 2011

Fonderie Augusta: niente premi
Manifestazione a Costa Mezzate

Sempre tese le relazioni sindacali alla Fonderia Augusta di Costa di Mezzate: le manifestazioni dei lavoratori hanno già raggiunto il monte ore di 30 ore di sciopero e dalla direzione non giungono ancora messaggi di disponibilità alla trattativa per il rinnovo del contratto integrativo, in attesa da oltre 3 anni.

Tutti i 45 dipendenti continuano a ritenere doverosa la mobilitazione, soprattutto, come sottolinea Marco Tebaldi, della Fim Cisl, «perché si sono notevolmente inaspriti anche i rapporti personali tra proprietà e lavoratori, al punto che molti dei comportamenti dei Dirigenti aziendali da tempo non sono più improntati al rispetto, e nei confronti di alcuni operai si sono avute ripercussioni sulle ferie, sulle pause per bere e anche per quelle fisiologiche».

Per questo Rsu e organizzazioni sindacali hanno deciso di organizzare per martedì 11 ottobre una manifestazione che sfilerà per il paese per cercare visibilità ai problemi interni all'azienda. Il corteo partirà dai cancelli dell'azienda alle ore 9,15 circa e percorrerà la strada in direzione del centro paese di Costa di Mezzate , in una camminata con bandiere e con distribuzione di qualche volantino che sintetizza la protesta dei dipendenti della Fonderia Augusta .

«La giornata di domani ha in un certo senso anche un carattere simbolico: l'11 ottobre, infatti, era stata fissata, anche se non in maniera definitiva, la riunione con l'azienda che invece all'ultimo momento è stata rinviata a data da destinarsi. È controproducente - conclude Tebaldi - richiedere con insistenza ai lavoratori professionalità, flessibilità e produttività senza riconoscere un riscontro economico sul premio di risultato».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata