Annuncio choc di Longhi
Chiude la concessionaria

Annuncio choc improvviso alla Gustavo Longhi, concessionaria Opel e Chevrolet di via Ghislandi a Bergamo. Venerdì la proprietà ha annunciato ai 25 lavoratori (inclusi quelli della filiale di Clusone) la messa in liquidazione volontaria dell'azienda.

Annuncio choc di Longhi Chiude la concessionaria

Annuncio choc improvviso alla Gustavo Longhi, concessionaria Opel e Chevrolet di via Ghislandi a Bergamo. Venerdì la proprietà ha annunciato ai 25 lavoratori (inclusi quelli della filiale di Clusone) la messa in liquidazione volontaria dell'azienda, dicendo loro di non presentarsi la settimana successiva. È chiusura, insomma, e perdita del posto di lavoro.

È un ulteriore effetto della crisi che sta colpendo il mercato delle automobili: nel mercato italiano ed europeo, e anche in provincia, continuano a diminuire le vendite. E gli esperti del settore pochi giorni fa hanno già previsto che un operatore su cinque sarà costretto a chiudere.

I 25 lavoratori della concessionaria Longhi - fra i quali ci sono venditori, meccanici, personale di accettazione clienti, e amministratori - sono rimasti senza parole. E dicono in coro. «Due settimane fa ci avevano convocato per informarci che dovevamo pazientare un po' per il pagamento dell'ultimo stipendio, ma nessuno si aspettava una situazione così grave».

«La cosa più incredibile è che per altro in questi ultimi mesi le vendite non stanno andando male. Anzi, c'è stata richiesta e lavoro, con officina sempre piena e diversi dipendenti che fanno gli straordinari. L'azienda per noi è stata sempre una casa, di più, una famiglia. Adesso è stato un colpo durissimo. Lunedì ci riuniremo per vedere cosa fare e come muoverci».

Sabato, per avere chiarimenti sulla situazione, abbiamo provato a contattare i responsabili della concessionaria Longhi, ma non è stato possibile trovare nessuno né al punto vendita chiuso, né a recapiti telefonici anche privati.

Leggi di più su L'Eco di domenica 23 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA