Domenica 29 Gennaio 2012

Antiquariato, 9.000 in Fiera
E da venerdì c'è BergamoSposi

Novemila persone hanno visitato alla Fiera di Bergamo Bergamo Antiquaria, una delle mostre più quotate a livello nazionale. Oltre all'ottimo livello qualitativo messo in esposizione dalle 80 gallerie presenti arrivate da tutta la Penisola, grande successo anche per le mostre collaterali, che trasformano l'appuntamento in un evento artistico e culturale.

La mostra mercato di Bergamo dedicata all'alto Antiquariato conferma dunque di essere per il settore uno degli appuntamenti più importanti a livello nazionale.

Un importante riconoscimento frutto certamente dell'alto livello qualitativo delle opere esposte nella manifestazione organizzata da Sergio Radici, in collaborazione con Ente Fiera Promoberg.

Pur in presenza di una crisi che ha colpito duro tutti  i settori merceologici, ha prevalso l'ottimismo. In particolare, le gallerie che hanno debuttato a Bergamo hanno confermato l'ottima qualità e dinamicità della manifestazione. Da notare che se la crisi ha, da un lato, “raffreddato” un poco le intenzioni di alcuni potenziali acquirenti, nel contempo ha rappresentato per molti (tra i quali anche tanti neofiti) la spinta ad avvicinarsi con sempre maggiore interesse al settore dell'alto antiquariato.

Non pochi gli acquisti di opere in un'ottica di investimento: i pezzi di alto antiquariato rimangono, infatti, un più che valido  complemento agli investimenti di tipo finanziario e immobiliare.

«Anche quest'anno – commenta Sergio Radici – abbiamo avuto la conferma, grazie ai novemila visitatori giunti da tutto il Nord Italia, che la strategia adottata anni fa da Bergamo Antiquaria di voler posizionare Bergamo ai vertici del panorama espositivo nazionale per quanto concerne l'Alto Antiquariato si è dimostrata vincente. L'interesse verso la manifestazione è costantemente cresciuto, merito anche di un sapiente e intrigante mix composto dalle opere esposte dalle gallerie antiquarie e dagli eventi collaterali culturali-artistici allestiti. Chi frequenta  Bergamo Antiquaria compie un viaggio certamente artistico, ma anche culturale, in grado di ripercorrere in un'unica e comoda location numerose storie artistiche tra epoche e stili diversi: un trionfo di argenti, mobili, dipinti, maioliche, tappeti, gioielli, sculture e molto altro ancora, quali testimoni dell'evoluzione dei gusti e dell'arte nella storia italiana e Europea.  Quest'anno  abbiamo portato due mostre di grande interesse e valore qualitativo: le “Meraviglie della Natura”, la pittura sulle nature morte dal XVI° al XIX° secolo, a cura di Poggi Antiquario; e “Sacre presenze” Sculture lignee dal XIII° al XV° secolo, a cura di Emo Antinori Petrini e Antonio Di Brisio, in collaborazione con il museo di Nonantola (Modena)».

Terminato il mese dedicato all'arte, dal 3 al 5 febbraio entrano in scena al polo fieristico di Bergamo BergamoSposi, la manifestazione dedicata alla famiglia e alle giovani coppie. Come sempre, oltre alla ricca parte espositiva (quest'anno gli espositori sono 174, +14% rispetto al 2011) , BergamoSposi porta con sé anche un ricco programma di eventi collaterali, a partire dalle sfilate con protagonisti i futuri sposi e le top model.
BergamoSposi apre venerdì 3 febbraio (ore 17), sino a domenica 5 febbraio (ore 20).

r.clemente

© riproduzione riservata