Domenica 05 Febbraio 2012

In 16 mila a Bergamo Sposi:
arrivano anche con voli low-cost

Bergamo Sposi, 14ª edizione, batte anche la neve e il freddo polare: sono stati oltre 16 mila i visitatori, alla Fiera di Bergamo, per la kermesse dedicata al giorno più bello.

Per la manifestazione ideata e promossa da Promozioni Confesercenti, con l'organizzazione di Ciesse Servizi ed Ente Fiera Promoberg, ed il supporto di Ubi-Banca Popolare di Bergamo, L'Eco di Bergamo, Credito Bergamasco-Gruppo Banco Popolare, e Camera di Commercio di Bergamo, sono arrivati a Bergamo da ogni parte della Lombardia ben 16 mila visitatori.

Inoltre, confermate anche alcune presenze straniere, grazie ai voli low cost con base all'aeroporto di Orio. Il dato delle presenze è considerato da promotori e organizzatori un grande successo, soprattutto visti i disagi provocati dalla neve e dall'eccezionale ondata di freddo di questi giorni, che hanno certamente influito sulle presenze nelle serate di venerdì e sabato.

Bergamosposi 2012 ha confermato il suo lato romantico, anche se la tecnologia ha fatto la sua comparsa a più riprese. Una miriade di elementi attrattivi presentati dagli oltre 174 espositori (+10% rispetto al 2011), che, proprio in occasione dell'attesa kermesse, hanno contribuito a fornire un quadro quanto mai completo e qualificato di tutto quello che ruota attorno al “pianeta nozze”.

Dal matrimonio classico e romantico a quello più moderno in diretta web, se non addirittura tra le nuvole in volo, con tutti gli invitati sopra la bella Italia o verso località esotiche… e per dedicare il massimo dell'attenzione anche al migliore amico dell'uomo, un servizio di Wedding Dog Sitter.

La manifestazione ha messo in evidenza numerosi esempi di aggregazione tra imprese diverse, frutto della genialità del mondo artigiano che è riuscito a creare una rete di interessi “virtuosi” tra imprese del settore moda, estetica e benessere, acconciatura e gioielleria che, in pochi anni, si sono affermati quali protagonisti delle sfilate di BergamoSposi, con evidenti riscontri per tutti gli “attori” nel corso dell'anno.

Ottimi i riscontri avuti dalla prima sperimentale esperienza di collaborazione con operatori dell'immagine e stilisti campani, (tramite “Passeggiando tra le nuvole”, l'evento presentato dalla S.M. Fashion & Marketing di Marco Luigi Palumbo, noto organizzatore di eventi moda sposa a Napoli) che hanno scelto Bergamo Sposi per replicare le presentazione della Moda Sposi del capoluogo partenopeo, indiscussa capitale mondiale del matrimonio.

Particolarmente graditi dal pubblico, la sempre più ricercata cura dello spazio espositivo, l'attenta selezione delle realtà commerciali presenti (con conseguente elevato standard qualitativo), ma, soprattutto, la possibilità per i visitatori di contattare contemporaneamente, in uno spazio comodo e funzionale, i diversi operatori.

Grande successo per le sfilate che si sono succedute in una non stop per tutti e tre i giorni di apertura e che hanno visto in passerella anche le ragazze della porta accanto. Ma alto gradimento anche per la moda, per preparare al meglio il viaggio di nozze, per presentarsi al grande momento con un look alternativo e molto curato, grazie all'opera attenta e professionale degli acconciatori, capitanati dal pluricampione iridato Guglielmo Mangili di Bonate Sotto, e dello staff di truccatrici dell'Anam dell'Associazione Artigiani di Bergamo.

«Siamo molto soddisfatti dell'indubbio successo ottenuto anche quest'anno da BergamoSposi  - commenta Cesare Rossi, direttore di Promozioni Confesercenti  -. Un successo nato dal progetto di rilancio voluto sei anni fa da Promozioni Confesercenti, in partnership con Ciesse Servizi e Promoberg. Devo anche sottolineare come da utente, tre anni fa ho trovato in BergamoSposi tutti gli ingredienti che hanno reso il mio matrimonio perfetto, grazie alla professionalità di espositori che mi hanno offerto innanzitutto la loro consulenza, prima dell'offerta commerciale».

Alberto Capitanio, che presiede, unitamente a Ornella Schenatti, Ciesse Servizi, annuisce alle parole di Rossi. «BergamoSposi – sottolinea Capitanio - è l'esempio evidente di come è possibile crescere e creare nuove opportunità di sviluppo per questo settore. Pur trovandoci in una fase congiunturale estremamente difficile, l'adozione di scelte precise che hanno come punto di partenza le richieste del mercato, ha permesso di sviluppare proposte e un nuovo modello di business che consente di “innovare” senza incidere sul costo finale del prodotto e servizio offerto. BergamoSposi è un progetto virtuoso che coinvolge i più qualificati operatori della nostra provincia e mette sempre di più Bergamo al centro dell'offerta di servizi di alta qualità, nell'ospitalità, nella ristorazione, e nelle attività dell'artigianato in cui  la standardizzazione e la delocalizzazione non riuscirà mai a soppiantare l'opera di stilisti, sarti, orafi e fotografi che riescono a realizzare “pezzi unici ed esclusivi”  al miglior rapporto qualità – prezzo».   

Lunedì 6 febbraio estrazione dei premi del concorso “Fiera visitata, Sposa premiata!”

r.clemente

© riproduzione riservata