Sabato 04 Agosto 2012

«Standard & Poor's»
taglia il rating di Ubi Banca

C'è anche Ubi Banca tra le 32 istituzioni finanziarie italiane nei cui confronti «Standard & Poor's» ha rivisto i rating. Nella nota di Standard & Poor's precisa che per per 15 istituzioni è stato confermato il rating, per 15 è stato ridotto e rivisto l'outlook di una banca.

Ecco di seguito le banche di cui Standard & Poor's ha ridotto la propria valutazione:

DOWNGRADE
- Banca Carige SpA a BB+/Negativo/B da BBB-/Negativo/A-3
- Banca di Credito Cooperativo di Conversano Scrl a BB+/Negativo/B da BBB-/Negativo/A-3
- Banca Popolare dell'Alto Adige a BBB-/Negativo/A-3 da BBB/Negativo/A-2
- Banca Popolare dell' Emilia Romagna SC a BB+/Negativo/B da BBB/Negativo/A-2
- Banca Popolare di Vicenza ScpA a BB+/Negativo/B da BBB-/Negativo/A-3
- Dexia Crediop SpA a B+/Negativo/B da BB-/Negativo/B
- Eurofidi Scpa a BB+/Negativo/B da
BBB-/Negativo/A-3
- Iccrea Holding SpA Iccrea Banca SpA Iccrea BancaImpresa SpA a BBB-/Negativo/A-3 da
BBB/Negativo/A-2
- Unione di Banche Italiane Scpa a BBB/Negativo/A-2 da
BBB+/Negativo/A-2

DOWNGRADE-CREDITWATCH
- Agos-Ducato SpA a BBB-/Negativo/A-3 da BBB/Watch Neg/A-2
- Banca Monte dei Paschi di Siena SpA a BBB-/Negativo/A-3 da BBB/Watch Neg/A-2
- Banca Popolare di Milano SCRL Banca Akros SpA a BB+/Negativo/B da BBB-/Watch Neg/A-3
AZIONI SU OUTLOOK
- FGA CapitalSpa a BBB-/Negativo/A-3 da
BBB-/Stabile/A-3.

Secondo l'agenzia internazionale di rating, l'Italia si trova ad affrontare una «recessione più profonda e prolungata di quanto stimato in precedenza, e riteniamo che la vulnerabilità delle banche italiane al rischio di credito dell'economia stia aumentando».

Standard & Por's prevede per l'Italia una contrazione economica del 2,1% nel 2012 e dello 0,4% nel 2013. «L'attuale stato dell'economia italiana sta aummentando la vulnerabilità della qualità degli asset delle banche italiane» mette in evidenza Standard & Poor's, che ha rivisto al rialzo a «5» da «4» il punteggio dell'Italia sul rischio economico.

a.ceresoli

© riproduzione riservata