Venerdì 05 Ottobre 2012

Crisi e troppa burocrazia:
crolla l'apprendistato, - 70%

Crollano i contratti di apprendistato nella Bergamasca. Dal 2007 ad oggi siamo infatti passati da 12.720 assunzioni con contratto di apprendistato a sole 3.434 nel 2012 (dato aggiornato al 25 settembre), segnando un -73%.

Un vero capitombolo di uno di quegli strumenti contrattuali che avrebbero dovuto costituire il baluardo per l'ingresso dei giovani nel mercato del lavoro, in stretta sinergia con il mondo della scuola e dell'università.


«I dati parlano da soli – dice Francesco Corna, segretario territoriale della Cisl di Bergamo – : il netto calo dei contratti di apprendistato nella nostra provincia (in 5 anni si sono persi circa 9 mila inserimenti tramite questo strumento) evidenzia come le aziende stiano soffrendo la crisi e abbiano ridotto la domanda di giovani neoassunti attraverso lo strumento che più mette in collegamento scuola e lavoro».

Ma il calo non è imputabile solo alla crisi, secondo Corna: «Il dato è preoccupante e si deve anche all'eccessiva burocrazia che necessita l'inserimento di un giovane in azienda tramite l'apprendistato».

Tutto su L'Eco di Bergamo del 5 ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata