Mercoledì 10 Aprile 2013

Resti: per noi è tutto ok
Jannone formalizza gli atti

Anche la lista di Andrea Resti interviene sulla polemica sulle liste, mentre Giorgio Jannone replica ancora al consiglio di sorveglianza Ubi. «I candidati non si sono occupati direttamente delle firme - spiega Resti -, ma tutta la documentazione raccolta è stata verificata il 25 marzo dai rappresentanti di Ubi, a ciò qualificati e preposti. Da queste persone, certo non riconducibili alla nostra lista, è stata ritenuta completa e regolare». Continua Resti: «Jannone dice che tali controlli sarebbero durati solo 20 minuti, a suggerire un trattamento privilegiato. In realtà il lavoro è durato circa 3 ore. La verbalizzazione è iniziata dopo le 18 solo perché il notaio della banca era trattenuto in un'altra stanza, anche a causa della verifica della documentazione della lista Jannone che si rivelava poco agevole».

Jannone invece, dopo aver conosciuto le conclusioni del consiglio di sorveglianza Ubi fa sapere che mercoledì mattina formalizzerà ai competenti uffici «gli ulteriori atti formali già illustrati lunedì. In attesa delle decisioni delle Istituzioni interessate e della magistratura, in cui riponiamo la massima fiducia, preannunciamo che rinunciamo sin da ora ad intervenire con ulteriori comunicati sugli argomenti oggetto di denuncia, per rispetto del compito cui sono chiamate la magistratura le altre autorità».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata