Lunedì 22 Aprile 2013

Accordo Provincia, sindacati e Regione
500mila € per i lavoratori svantaggiati

La grave crisi economica che sta colpendo il nostro paese e che si manifesta anche nel territorio della provincia di Bergamo ha spinto Regione Lombardia e Provincia di Bergamo a individuare nuove soluzioni finalizzate a favorire l'occupazione, mediante un intervento di politica attiva del lavoro di natura sperimentale basato sull'integrazione tra la rete dei Centri per l'impiego della Provincia di Bergamo e le agenzie per il lavoro autorizzate alla somministrazione del territorio.

La Provincia di Bergamo ha, quindi, sottoscritto un protocollo di intesa con Assolavoro e organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil congiuntamente ai Centri per l'impiego e alle agenzie per il lavoro aderenti a Assolavoro. L'intervento è finanziato con fondi regionali per 500 mila euro destinati alla collocazione dei cosiddetti lavoratori svantaggiati quali lavoratori disoccupati da oltre 12 mesi, donne dopo due anni di inattività, lavoratori disoccupati che abbiano compiuto i 45 anni, disoccupati da almeno 6 mesi che abbiano effettuato almeno 78 giorni di lavoro in somministrazione.

Le aziende che assumeranno riceveranno un incentivo di 250 euro ogni mese per ogni lavoratore. Il progetto ipotizza di coinvolgere almeno 500 persone.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata