Mercoledì 01 Maggio 2013

I nuovi Maestri del lavoro
A Bergamo 23 nuove Stelle

Sono 23 i bergamaschi che il 1° maggio riceveranno - a Milano nella sede della Provincia, presenti le massime autorità regionali e un alto rappresentante del Governo - l'ambita onorificenza della Stella al Merito del lavoro e potranno così fregiarsi del titolo di Maestri del lavoro.

Si tratta della massima onorificenza che la Repubblica Italiana riconosce ai lavoratori dipendenti del settore privato che si sono distinti per particolari doti di perizia, laboriosità, iniziativa ed integrità morale. In totale sono 134 i cittadini lombardi insigniti rispetto ai 160 del 2012. Il Console Battista Chiesa esprime soddisfazione per il nuovo traguardo, pur rammaricandosi che le donne insignite (sole tre) rimangono decisamene poche rispetto agli uomini. «Una rappresentanza inadeguata ? afferma - se si considera che le donne stanno assumendo posizioni ed incarichi di tutto rispetto e prestigio in tutti gli ambiti lavorativi e pertanto è auspicabile che in futuro il loro lavoro venga maggiormente valorizzato». Chiesa sottolinea che il primo impegno statutario dei Maestri del lavoro è quello relativo alle attività nel mondo della scuola. «Rivolgo pertanto ai neo Maestri un caloroso invito - afferma - a prendere parte alle varie attività del Consolato in ambito sociale, culturale, del volontariato e, in particolare, in quello scolastico». Al termine di quest'anno scolastico gli studenti incontrati nelle scuole di Bergamo e provincia saranno circa 3 mila. Le richieste di intervento sono sempre tante e per soddisfarle è necessaria la presenza di più Maestri del Lavoro. Ecco in breve il profilo dei 23 neo-insigniti.

MAURIZIO ALBANI
Nato nel 1955, residente a San Pellegrino. Nel 1974 è stato assunto dalla Sanpellegrino spa come impiegato di terzo livello nell'amministrazione del personale. Oggi è dipendente della Nestlè Italiana spa, che ha rilevato la Sanpellegrino. È impiegato di primo livello con la mansione di specialista nell'amministrazione del personale. Ha dimostrato irreprensibile condotta, personale e professionale, in tutte le funzioni affidategli.

MARIO ARRIGONI
Nato a Bergamo nel 1944, residente a Scanzorosciate. Assunto nel 1966 dalla Automototecnica di Lorenzo Bonaldi e passato nel 1978 alla Bonaldi spa. Pensionato dal 1999 con la qualifica di impiegato di primo livello, assume l'incarico di agente plurimandatario per la vendita dei veicoli commercializzati da Bonaldi spa. Nel suo lavoro ha sempre dimostrato capacità e onestà, permettendo all'azienda di crescere e di competere sul mercato.

EMILIANO ARTINA
Nato a Bergamo nel 1956, laureato in ingegneria elettronica. Esperto in tecnologie per il nucleare e nel settore spazio, lavora per ThalesAleniaSpace. Coordina l'attività di un team di ingegneri che ha progettato l'elettronica di numerosi satelliti per l'Agenzia spaziale italiana ed europea. Ha contribuito alla realizzazione di due telescopi per raggi X e gamma, inoltre ha lavorato per il programma Sharad (un radar sintetico di cui è stato progettato il computer) premiato da Nasa per aver scoperto l'acqua su Marte.

RENATO BELOTTI
Nato a Brembilla nel 1953. Inizia la sua carriera nel 1976 alla Sit spa di Brembilla, prima per la gestione del magazzino e poi anche per gli acquisti. Assume in seguito la responsabilità del personale e dell'ufficio contabile. Dal 2001 collabora anche con la Elatech srl e dal 2004 con la società Scaglia Indeva spa. Dal 2009 è dirigente responsabile del personale del Gruppo Scaglia. Le sue capacità di mediazione hanno sempre mantenuto nell'azienda un clima sereno di collaborazione.

GIORGIO BOSIO
Nato nel 1953 a Endine Gaiano e residente a Alzano Lombardo. Assunto all'Italcementi nel 1976, ha svolto il suo lavoro nella sede di Bergamo e negli stabilimenti in Sardegna e in Sicilia. La lunga esperienza di cantiere lo porta ad essere nominato responsabile dei preventivi degli impianti meccanici. Nel 2000 è nominato dirigente nella direzione centrale, divenendo un elemento chiave dell'area preventivi per impianti di produzione del cemento, mettendosi in luce per la capacità di risolvere una serie di problemi.

ANTONIO BRAIATO
Residente a Mozzo, nato a Torino nel 1951. Ha iniziato l'attività lavorativa alla Fiat e alla Lancia come tecnico del gruppo prove e poi del gruppo freni e Abs. Nel 1994 è assunto alla Brembo come direttore tecnico R&D e direttore tecnico commerciale Business Unit Original Equipment. Nel 2007 viene promosso direttore generale Divisione sistemi auto e veicoli commerciali. Dal 2012 è Product portfolio and customers development e si occupa dei clienti-chiave nel mondo.

STEFANO CANGIANO
Nato a Albenga nel 1947, risiede a Torre Boldone. Assunto in Italcementi nel 1975 come impiegato tecnico viene via via promosso di grado per il suo impegno nel lavoro di ricerca sperimentale, in particolare sul calcestruzzo, sino ad essere nominato responsabile del laboratorio valutazione materiali. Nel 2006 viene nominato dirigente e ancora oggi collabora con la direzione ricerca e sviluppo per lo studio di materiali e prodotti innovativi.

ROBERTO CICERI
Esemplare la sua carriera lavorativa all'interno della Gewiss spa di Cenate Sotto. Nato a Seriate nel 1960, viene assunto in Gewiss nel 1984 come operaio addetto al montaggio. Per la sua grande dedizione al lavoro e la professionalità dimostrata viene gradualmente investito di sempre nuove responsabilità; promosso nel 1993 a Quadro e nel 2011 accoglie la sfida di essere punto di riferimento dell'industrializzazione del Catalogo Domo e di project leader su tutti i programmi di lancio di nuovi prodotti.

STEFANO COFINI
Nato a Roma nel 1947, residente a Bergamo. Nel 1977 è assunto a Confindustria Bergamo, nel 1991 è diventato dirigente e quindi responsabile dell'Area Studi e Territorio. Ha anche insegnato economia all'Università di Bergamo. Affiancando il direttore di Confindustria è sempre stato uno dei significativi consiglieri dei presidenti che si sono succeduti negli anni ed ha rappresentato un punto di riferimento importante anche per i colleghi.

ANTONELLA GAMBA
Nata a Bergamo nel 1959, assunta come impiegata da Confindustria Bergamo nel 1976, nel 2007 è stata promossa a funzionario. Ha fatto parte della segreteria dell'area economica, divenendo poi assistente dell'area studi e territorio, collaborando anche con l'area comunicazione e media relation, ruoli che ricopre attualmente. Si è distinta per competenza e laboriosità, rappresentando un esempio valido per i giovani colleghi.

ROBERTO GHILARDI
Nato a Albino nel 1955, è stato dipendente del Cotonificio Albini dal 1970 al 2011. Assunto come apprendista tessitore, ha avuto una carriera brillante, prima come capo sala di tessitura, poi responsabile di produzione della Albini2 e direttore di produzione della Manifattura di Albiate. Dal 2009 al 2011 opera in Egitto come general manager della Mediterranean Textile, trasferendo la sua esperienza al personale del luogo.

ANGELO ARTURO MADINI
Nato a Bergamo nel 1962, risiede a Pagazzano. Nel 1978 è stato assunto come apprendista attrezzista dalla Fiav L. Mazzacchera, una trafileria di acciaio con sede a Agrate Brianza. In questa azienda si è messo in luce per laboriosità e ingegno, facendo carriera sino ad arrivare oggi a coprire il ruolo di responsabile del reparto attrezzeria.

MARCO ONDEI
Nato a Trescore Balneario nel 1960, assunto nel 1991 dalla Foppapedretti come operaio nel reparto di imballaggio dei lettini, viene prima promosso capolinea e poi nel 2002 capo del reparto montaggio e imballo, ottenendo la qualifica di operaio intermedio con la mansione di coordinamento. Ha contribuito in modo determinante allo sviluppo e miglioramento delle linee di montaggio del prodotto finito, dando esempio di perizia e laboriosità.

OLIVIERO PEDRINI
Nato a Calcinate nel 1960, è stato assunto giovanissimo, nel 1974, dalla Foppapedretti come apprendista operaio. Nel corso degli anni ha avuto diverse promozioni ed oggi è capo del reparto montaggio e imballo, settore fondamentale per l'azienda. Ha dimostrato spiccate qualità di organizzazione della produzione e elevata conoscenza delle lavorazioni, oltre a farsi apprezzare per serietà e professionalità.

COSTANTE PEZZOLI
Nato nel 1958 e residente a Leffe. Nel 1973 è stato assunto come apprendista operaio dal Tappetificio Nazionale P. Radici spa per passare, nel 2000, alla Roi (cessione ramo d'azienda). Oggi ha la qualifica di impiegato tecnico di settimo livello, direttore di produzione e procuratore con delega per le funzioni gestorie. È responsabile della sicurezza interna, igiene del lavoro, ecologia e prevenzione incendi dello stabilimento di Cazzano Sant'Andrea.

TIZIANO RAVASIO
Residente a Zanica, 55 anni, perito industriale. Ha iniziato l'attività in una ditta di impianti frigoriferi a Zanica per poi essere assunto alla Magrini spa di Bergamo prima come operaio addetto alla carpenteria poi come progettista di stazioni blindate. Dal 1984 al 2000 gli è stata affidata la responsabilità dell'ufficio tecnico commerciale delle stazioni blindate alta tensione. Dal 2005, con la cessione dell'alta tensione alla Siemens, si è trasferito a Milano assumendo l'incarico di responsabile del settore Power trasmission & distribution ed Energy della Business Unit.

ANGELO SANGALLI
Residente a Madone, 63 anni, perito industriale meccanico. Nel 1974 entra a far parte della Bayer Italia e per tre anni lavora nello stabilimento di Garbagnate come assistente di produzione per poi passare nello stabilimento di Filago, dove compie una continua carriera, aumentando via via competenze e responsabilità. Dopo 35 anni di servizio va in pensione: ultimo incarico la responsabilità tecnica degli interventi e delle attività di ingegneria della Bayer CropScience.

MAURIZIO SALVETTI
Residente a Bergamo, 59 anni, laurea in ingegneria. Nel 1980 viene assunto da Ismes, società partecipata da Enel spa, dove inizia a interessarsi di energie alternative. All'interno del gruppo Enel partecipa a diversi passaggi societari. Oggi, nell'ambito del Business Development Area Italia ed Europa di Enel Green Power, è responsabile dello sviluppo delle rinnovabili (idroelettrico, eolico e fotovoltaico) nell'area Nord-Est Italia.

MARCELLO SEGHEZZI
Nato a Clusone nel 1957, assunto nel 1979 in Enel, dove ha realizzato la sua carriera lavorativa. E' tuttora in servizio con la qualifica di responsabile Operation dell'Unità territoriale Lombardia presso Enel Green Power, che si occupa di energia rinnovabile. Ha partecipato alla vita amministrativa di Premolo, paese dove vive e si è sempre distinto come esempio di qualità umane e morali.

LORENA TERZI
Residente a Cenate Sopra, 51 anni, nel 1978 viene assunta alla Gewiss come impiegata di categoria F. Il suo percorso professionale, caratterizzato da forte determinazione nell'accrescere la propria professionalità, ha contribuito al successo dell'azienda. Di promozione in promozione, oggi la signora Terzi è nella categoria Quadro Funzionario. Gestisce otto giovani che sta formando con grinta e passione.

SANDRO TURRIS
Nato a Civitavecchia nel 1946 e residente a Bergamo. Assunto all'Italcementi nel 1971 alla cementeria di Civitavecchia, passa poi a quella di Colleferro e nel 1987 viene chiamato alla sede centrale di Bergamo come ispettore amministrativo del servizio revisioni interne. Diventa dirigente nel 1994 come direttore degli ispettori amministrativi e quindi «audit manager». Tecnico di grande preparazione e scrupolosità.

ENRICO VILLA
Nato a Giussano e residente a Bergamo, laurea in ingegneria meccanica. Viene assunto in Italcementi nel 1975 e lavora nel reparto tecnologico dell'ufficio macinazione. Notevole è il suo apporto nel migliorare il ciclo di macinazione. Nel 1990 è nominato dirigente e nel 2012 è chiamato alla guida della direzione innovazione tecnologica. Tra i migliori tecnologi che l'azienda vanti, ha sempre svolto il lavoro con competenza, intelligenza e non comune spirito d'iniziativa.

MARIA GRAZIA ZANOTTI
Nata a Bergamo nel 1962, residente a Ghisalba. Assunta nel 1980 dalla Fra.mar Industria del pulito in qualità di impiegata esecutiva di quarto livello. Tuttora in servizio con la qualifica di Quadro. È responsabile commerciale con mansioni direttive, esercita attività di coordinamento di servizi ed uffici fondamentali, contribuendo allo sviluppo e raggiungimento di importanti obiettivi.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata