Venerdì 12 Giugno 2009

Accordo Bei - Banco Popolare
Cento milioni per gli enti locali

La Banca Europea per gli Investimenti e il Banco Popolare (di cui fa parte anche il Credito Bergamasco) hanno siglato un accordo per lo stanziamento di 300 milioni di euro complessivi suddivisi in due plafond: uno pari a 200 milioni di euro da destinare al finanziamento delle PMI per lo sviluppo di progetti d'investimento e iniziative nel settore dell’industria, dei servizi e del turismo; l’altro, pari a 100 milioni di euro, a favore di Enti Pubblici e Utilities.

La partnership prevede che i fondi destinati alle PMI messi a disposizione dalla BEI siano erogati per il tramite delle banche-rete del Gruppo Banco Popolare alle imprese con meno di 250 dipendenti per mezzo di finanziamenti a medio termine, durata fino a 12 anni, tasso fisso o variabile e fino a un ammontare di 12,5 milioni di euro per progetto. L’operazione consentirà di mettere a disposizione nuove risorse per il sostegno delle imprese che potranno accedere, a costi contenuti, a capitali utili per intraprendere piani di crescita e sviluppo dell’attività.

Il Banco Popolare, grazie a questa iniziativa, potrà contare su risorse supplementari, disponibili in modo semplice, rapido e flessibile, per offrire un supporto concreto alle imprese nel contesto di crisi attuale. I finanziamenti a valere sul plafond di 100 milioni destinato agli Enti pubblici e alle Utilities sono volti al sostegno di progetti per la realizzazione di infrastrutture di piccola e media dimensione nei settori dell’energia, dell’ambiente, dell’educazione e della sanità. Potranno essere finanziati progetti il cui costo non oltrepassi i 25 milioni di euro, con un massimo previsto per ogni singolo finanziamento non superiore al 50% del costo del progetto, fino a 12,5 milioni di Euro. La durata del finanziamento è fino a 20 anni.

L’accordo è stato siglato venerdì da Marguerite Mc Mahon, capo divisione responsabile per l'Italia per banche e imprese della BEI e da Fabrizio Marchetti, responsabile del servizio Corporate del Banco Popolare, e rafforzerà l’impegno finanziario della BEI nei confronti delle aziende nell'ambito del piano denominato Loan for SMEs con cui la BEI ha stanziato 30 miliardi di euro per le PMI europee sotto forma di prestiti da erogare per il tramite delle banche commerciali.

«L’accordo sottoscritto con la BEI – sottolinea Fabrizio Marchetti, responsabile del Servizio Corporate del Banco Popolare – consentirà al nostro Gruppo di ampliare in modo significativo il supporto alla piccola e media impresa in un momento non facile, affiancando le PMI anche in progetti di sviluppo e di crescita. Iniziative di questo genere, messe a punto grazie a un’istituzione comunitaria come la BEI, sono la strada da percorrere per rispondere globalmente a una crisi che è, a tutti gli effetti, globale. L’accordo stipulato oggi, insieme alle altre iniziative di sistema assunte nel nostro Paese, testimonia come le imprese possano disporre di mezzi adeguati per favorirne lo sviluppo».

a.ceresoli

© riproduzione riservata