Torna K-Idea, il Kilometro Rosso
alla ricerca di nuovi inventori

Torna K-Idea, il Kilometro Rosso alla ricerca di nuovi inventori

Un'occasione per inventori, creativi e ideatori. L'iniziativa «K-Idea» - dopo il successo del 2008 - si ripropone quest'anno spalancando le porte a tutti coloro che ritengono di avere un'intuizione innovativa che possa essere sfruttata dal mondo produttivo. «Un palcoscenico per le intuizioni, le idee, le invenzioni», così è definito l'evento promosso dal Parco scientifico e tecnologico Kilometro Rosso e da Bergamo Scienza. L'iniziativa, del resto, è in armonia col programma «Anno 2009 della creatività e dell'innovazione» dell'Unione Europea. «K-Idea», in quest'ambito, vuole rappresentare uno stimolo culturale e creativo ed è dedicato alla divulgazione di intuizioni, idee o invenzioni, attraverso il quale i singoli ideatori o inventori di prodotti, processi, metodologie, servizi possono presentare le loro proposte.

«L'obiettivo - dicono al Kilometro Rosso - è di vincere gli atteggiamenti conservativi che spesso prevalgono in ambienti non solo economici, sociali e industriali, ma anche in quelli scientifici». Un numero ristretto di proposte più brillanti e interessanti, scelte da un apposito Comitato di selezione, verranno illustrate al pubblico per verificarne le possibilità di sviluppo, sperimentazione o applicazione, grazie anche al confronto con potenziali partner industriali. L'illustrazione dell'idea o del progetto rappresenterà un momento d'incontro tra ideatori e inventori da una parte, e ricercatori e aziende dall'altra potenzialmente interessati.

La presentazione delle idee considerate più azzeccate avverrà il prossimo 15 ottobre nella sede del Kilometro Rosso, in via Stezzano a Bergamo. Gli interessati devono presentare la loro proposta entro il prossimo 30 settembre. «L'invito agli inventori è di farsi avanti, in modo da superare quelle resistenze che spesso si creano tra l'idea e la realizzazione pratica. L'obiettivo dell'evento è di portare gli inventori a contatto con potenziali partner - dice Leonardo Marabini, direttore di marketing, pianificazione e sviluppo di Kilometro Rosso - E pensiamo che in un periodo di crisi economica questa dovrebbe essere un'opportunità più per le aziende che per gli inventori: adesso più che mai la discontinuità tecnologica può diventare l'elemento vincente». Possono partecipare ideatori o inventori singoli o in gruppo e gruppi di ricercatori provenienti da organismi di ricerca. Presieduto dal tecnologo e divulgatore Roberto Vacca, il comitato è composto da esperti provenienti dal mondo della divulgazione scientifica e giornalistica, industria, finanza e trasferimento tecnologico.

Il Comitato selezionerà le idee più brillanti e interessanti sulla base dell'originalità e plausibilità delle proposte e la creatività dei proponenti. Ad essere selezionati lo scorso anno (su 110 proposte pervenute) furono il velocipede inerziale ad alte prestazioni, la bioacustica per la gestione sanitaria delle aziende zootecniche, il metodo ottico per l'indurimento di materiali a base metallica, le tecnologie robotiche per la visione in chirurgia mini-invasiva endoscopica e il motore endotermico a pistoni rotanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA