Antonio Gavazzeni pensa al suo brand «Quest’anno sarà l’anno di Bagutta»
Antonio Gavazzeni

Antonio Gavazzeni pensa al suo brand
«Quest’anno sarà l’anno di Bagutta»

Definisce il 2017 l’anno della «rivoluzione», un anno in cui l’azienda del bergamasco Antonio Gavazzeni ha puntato sul suo marchio «Bagutta» senza dimenticare la produzione per conto terzi di camiceria all’insegna dell’alta qualità.

Bagutta torna al Pitti Uomo, a Firenze dal 9 al 12 gennaio, dopo un anno in cui tanto è stato fatto per l’etichetta di famiglia, nata nel 1975 da un’idea del padre di Antonio, Pino Gavazzeni: «Il 2017 è stato testimone del nuovo corso di Bagutta, anche grazie al lavoro che sta svolgendo Mario Stefano Maran, direttore generale dallo scorso gennaio - spiega Antonio Gavazzeni -. Il nostro leitmotiv è stato quindi quello di “innovare” restando fedeli alle nostre origini ma portando l’anima di Bagutta verso un’evoluzione identitaria. Da qui una riorganizzazione dell’azienda e la creazione di un guardaroba maschile declinato per diverse occasioni d’uso: la prima linea Bagutta First Dressing Choice, Bagutta Milano, Bagutta The Shirt e Bagutta Alessandro Squarzi Nel 2018 proseguiremo con vigore su questa strada».

Una camicia Bagutta che sarà presentata al Pitti

Una camicia Bagutta che sarà presentata al Pitti

Anche la rete commerciale è stata ripensata: «Bagutta è presente all’interno delle più prestigiosa realtà italiane, ma abbiamo anche consolidato la posizione del marchio in Estremo Oriente nei più rinomati luxury store giapponesi: Isetan, Beams, Barneys, per citarne alcuni, e della Corea del Sud all’interno del prestigioso department store Shinsegae». Di grande visibilità anche la partnership stretta insieme all’imprenditore Alessandro Squarzi: «Ci ha dato visibilità e prestigio, ponendo al centro la camicia in una celebrazione dell’eleganza e della raffinatezza, con anche un’implementazione del servizio su misura, sempre più valore aggiunto quando si parla di camicia» continua Gavazzeni che annuncia anche la chiusura di tutti i punti outlet e la ristrutturazione dello storico flagship store milanese di Via San Pietro all’Orto 26, nel cuore del quadrilatero della moda: «I lavori partiranno all’inizio del 2018 e la nuova boutique verrà inaugurata in occasione della Milan Fashion Week di febbraio».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 2 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA